"Non esiste depotenziamento Anzi il pronto soccorso migliora"

Cento, l’Ausl replica alle accuse del comitato dei cittadini

"Non esiste depotenziamento  Anzi il pronto soccorso migliora"
"Non esiste depotenziamento Anzi il pronto soccorso migliora"

In merito all’incontro davanti all’ospedale di Cento da parte del gruppo "Sos - ps", l’azienda Usl rimarca, ancora una volta, che non è previsto alcun depotenziamento del Pronto soccorso. "Al contrario, proprio a Cento – sottolinea l’Ausl –, a supporto del Pronto Soccorso, sono stati attivati già da fine 2022, il See and Treat e il Fast Track, modalità di presa in carico dei pazienti finalizzate a velocizzare la trattazione di quelli con patologie specifiche o a bassa complessità. Servizi dei quali hanno già usufruito 1.034 pazienti, 239 dei quali solo nei mesi di luglio e agosto. Vale a dire, per gli ultimi due mesi, 40 pazienti al giorno che hanno espresso ottimi apprezzamenti sui servizi".

Per quanto riguarda l’Urologia l’Azienda sta cercando di sopperire all’assenza di alcuni professionisti che si sono dimessi attraverso l’indizione di bandi. Tali sforzi hanno consentito di individuare due professionisti che a breve prenderanno servizio. "Allo stesso modo – conclude Ausl – è l’impossibilità a reperire personale che ha portato alla sospensione dell’attività del Punto nascita".