Sapore d’arsenico e vecchi merletti. Frizzante commedia con Baraonda

Il ricavato della serata in sala Estense, ingresso a offerta libera, a favore dell’associazione Moringa. .

Sapore d’arsenico e vecchi merletti. Frizzante commedia con Baraonda

Sapore d’arsenico e vecchi merletti.

Arsenico e vecchi merletti, nuova rappresentazione della frizzante commedia di Joseph Kesselring.

Oggi, alle 20,30, nella Sala Estense in piazza Municipale 2 la compagnia Baraonda (associazione di culturale di volontariato di Ferrara) porta sul palcoscenico con la regia di Franco Camisotti la commedia “Arsenico e vecchi merletti” di Joseph Kesserling. La serata, con ingresso a offerta libera, è a favore della associazione Moringa che si dedica al rafforzamento della diagnosi precoce per la cura e prevenzione dei tumori. Si tratta di un testo brillante e spiritoso entrato ormai nel repertorio: la commedia, ambientata negli anni ’40 del secolo scorso, non manca di un risvolto noir che rende la trama incalzante e sempre più avvincente, dal principio alla fine. I protagonisti sono due ziette un po’ svampite, un celebre giornalista con la sua sbarazzina fidanzata, un originale nipote e un truce gangster, che si aggirano nella Brooklyn degli anni ’39;40 in compagnia di poliziotti, medici e malcapitati cittadini. La scena è una casa della buona borghesia cittadina. La storia, partendo dall’apparente normalità di un tran tran perbenista dei protagonisti, si dipana come un balletto costellato da colpi scena, cadaveri, pazzia, coltelli e veleni fino al tranquillizzante lieto fine. ‘Arsenico e vecchi merletti’ è stata più volte portata in scena da note compagnie teatrali (memorabile quella di Ave Ninchi), ha avuto parecchie riduzioni televisive sempre con grande successo e ne è stato tratto anche un famoso film con Cary Grant. È uno dei pochi film in cui Cary Grant non viene doppiato dal suo doppiatore più assiduo e duraturo, Gualtiero De Angelis. La versione italiana presenta una breve sequenza doppiata da voci completamente diverse dal resto del film. Il film è uscito sugli schermi italiani nel 1946. È stato inserito nella lista AFI’s 100 Years... 100 Laughs, come uno dei migliori film della commedia statunitense.