"Tutti pazzi per ‘Vacanze di Natale’ restaurato. E nel 2024 ritorna in sala ‘Deserto rosso’"

Erik Protti, titolare del CinePark: "Cinema presi d’assalto per il film cult di Vanzina. A breve Antonioni e la suspence di Hitchcock"

"Tutti pazzi per ‘Vacanze di Natale’ restaurato. E nel 2024 ritorna in sala ‘Deserto rosso’"

"Tutti pazzi per ‘Vacanze di Natale’ restaurato. E nel 2024 ritorna in sala ‘Deserto rosso’"

I film restaurati tornano in sala. È successo nel 2023 a ‘Vacanze di Natale’ e ne sono stati annunciati altri per il 2024. Tra essi, ‘Il cacciatore’ (1979) di Michael Cimino, ‘La grande abbuffata’ (1973) di Marco Ferreri, ‘Il deserto rosso’ (1964) di Michelangelo Antonioni e i film del mago della suspense Alfred Hitchcock ‘Gli uccelli’ (1963) e ‘Io ti salverò’ (1945). Su questi ritorni, partendo da ‘Vacanze di Natale’, sentiamo il parere di Erik Protti, titolare con Simona Salustro del gruppo CinePark.

Il 30 dicembre ha avuto luogo il ‘Vacanze di Natale day’ per festeggiare i 40 anni dell’uscita nelle sale del film Cult di Carlo Vanzina, su suo soggetto e su quello del fratello Enrico, girato a Cortina. Un film che in un solo giorno ha battuto tutti al botteghino incassando quasi 500mila euro. Voi del Cinepark l’avete proiettato sia nella multisala di Comacchio che in quella di Cento. Che risultati ha avuto?

"L’evento del film cult è stato un successo anche nelle nostre multisale di Cento e Comacchio dove abbiamo registrato oltre cento presenze in ogni cinema con un solo spettacolo. Questi dati confermano sempre più la tendenza della ricerca di eventi anche da parte del pubblico cinematografico che apprezza la proposta di film che sono diventati dei cult, come nel caso di ‘Vacanze di Natale’, che 40 anni fa ha segnato un’epoca aprendo il filone dei cosiddetti ‘cinepanettoni’ che tanta soddisfazione hanno dato agli incassi natalizi del cinema italiano".

Visto il successo il film è tornato nelle sale ieri. Lo avete proiettato anche voi?

"Purtroppo nel periodo delle festività abbiamo un’offerta cinematografica con tantissimi titoli e non avevamo spazio per inserirlo nuovamente in programmazione nelle multisale di provincia a sei schermi e quindi neppure nei 4 schermi dell’Apollo. Mi dispiace perché sono convinto che avrebbe potuto lavorare ancora abbastanza bene".

Nel complesso come è andata la stagione 2023 sia nella multisala di Ferrara che in quelle di Comacchio e Cento?

"Siamo abbastanza soddisfatti degli importanti segnali di ripresa del settore anche se non siamo ancora tornati ai numeri precovid. Notiamo una ripresa più veloce in città all’Apollo, un po’ più lenta in provincia ma siamo convinti che nel giro di una o due stagioni si possa tornare a regime".

Può anticiparci quali film importanti del 2024 vedremo nelle vostre sale: in particolare, quelli che saranno programmati nell’immediato.

"Ci tengo a ricordare il film fenomeno dell’anno ‘C’è ancora domani’, opera prima di Paola Cortellesi, un capolavoro che uscito in sala ad ottobre e già primo incasso del 2023. Continua ancora con il passaparola ad interessare il pubblico e noi cercheremo di proporlo anche nel mese di gennaio, con una tenitura che non si vedeva da anni. Restando nel cinema italiano il 18 gennaio avremo il nuovo film di Pieraccioni ‘Pare parecchio Parigi’, segnalo poi il bellissimo film che ha vinto il Leone d’oro a Venezia ‘Povere Creature’ di Yorgos Lanthimos con una strepitosa Emma Stone in un film che ha messo d’accordo pubblico e critica e che sicuramente farà incetta di Oscar, in programmazione dal 25 gennaio. A fine febbraio uscirà la seconda parte di ‘Dune’ con Timothy Chalamet attualmente sul grande schermo con ‘Wonka’. Ci attende un 2024 molto interessante basti pensare a ‘Joker 2’ dove vedremo Lady Gaga accanto a Joaquin Phoenix, al ‘Gladiatore 2’ di Ridley Scott al nuovo ‘Cattivissimo me’. Film per tutti i gusti da vedere sul grande schermo. Vi aspettiamo numerosi al cinema".