Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Bcc di Sarsina, bilancio 2021 chiuso con un utile netto di 553mila euro

L’istituto in crescita del 14% rispetto al 2020. Il presidente: "Dati che sono il risultato di una sana e prudente gestione"

lucia caselli
Cronaca

di Lucia Caselli

La Banca di Credito Cooperativo di Sarsina ha chiuso il bilancio 2021 con un utile netto di 553mila euro, in crescita del 14% rispetto al 2020. Per l’approvazione è stata fissata l’assemblea dei soci in prima convocazione venerdì 30 aprile e in seconda sabato 14 maggio. Verrà eletto anche il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale. "I due indici di solidità della banca, Tier one ratio e Total capital ratio, sono il 33,8%, oltre tre volte il minimo richiesto – commenta il presidente Mauro Fabbretti -. La raccolta totale è cresciuta del 9,3% arrivando a 184,7 milioni di euro, gli impieghi sono cresciuti dell’8,3% e la base sociale è a 1048 soci. Le sofferenze lorde sono il 2% degli impieghi, con una copertura del 98,1% che porta le sofferenze nette allo 0,04%. Questi dati positivi sono il risultato di una sana e prudente gestione che da sempre pone la massima attenzione alla tutela degli interessi dei risparmiatori, delle famiglie e delle imprese dellecomunità.

La Bcc di Sarsina, anche nei momenti più acuti di pandemia sanitaria ha continuato a dare un servizio quotidiano sul territorio, aderendo a tutte le misure attivate dal Governo su sospensioni e moratorie dei finanziamenti e sulla liquidità di nuovi finanziamenti garantiti dal Fondo Centrale di Garanzia. La quasi totalità dei prestiti erogati sono destinati a imprese e famiglie del territorio, che provengono dai risparmi raccolti nello stesso territorio. Nel 2021, inoltre, – continua il presidente - è proseguito il sostegno e vicinanza alle iniziative delle associazioni, scuole, parrocchie e istituzioni delle nostre comunità".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?