Quotidiano Nazionale logo
3 apr 2022

Strada inadeguata alle esigenze attuali

C’è un futuro – e se sì, quale – per la Cervese? Lo abbiamo chiesto a due nostri parlamentari, che quella zona, vivendoci, la conoscono bene: Marco Di Maio (Italia Viva) e Jacopo Morrone (Lega). La strada, di competenza della Provincia di Forlì-Cesena, viene attraversata da giugno a settembre da circa 15mila veicoli. Il tracciato attraversa diversi quartieri, fino a raggiungere il tratto di competenza della Provincia di Ravenna. Nel 2010 gli allora amministratori presentarono un progetto che prevedeva una nuova Cervese: la strada in sostanza non attraversava più i quartieri ma tagliava, detto brutalmente, la campagna circostante. Cosa è accaduto, in circa dodici anni di tempo? Perché di quel progetto non se ne è fatto più niente? Certo è che il traffico della bella stagione non sembra essere più sostenibile dalla strada, con i residenti che chiedono, inascoltati da anni, maggiore sicurezza.

Fra l’altro migliorare la Cervese servbirebbe anche per avere un collegamento più adeguato con l’E45, a Casemurate, cosa di cui potrebbe giovarsi anche l’aeroporto nel collegamento con porto di Ravenna e riviera.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?