Gruppioni: "Chiarezza sul decreto"

Questo articolo esamina le misure del decreto legge Alluvione sui ristori e le risorse per la ricostruzione, chiedendo al Governo quali criteri abbia seguito nella redazione dell'elenco dei Comuni beneficiari. Alcuni territori sono stati esclusi e la deputata Naike Gruppioni chiede al Governo di chiarire come intenda supportare le popolazioni.

Gruppioni:  "Chiarezza  sul decreto"
Gruppioni: "Chiarezza sul decreto"

"Quali sono stati i criteri seguiti dal Governo nel redigere l’allegato in cui si trova l’elenco dei Comuni che potranno beneficiare delle misure del decreto legge Alluvione sui ristori e le risorse per la ricostruzione?". Lo chiede, attraverso un’interrogazione al ministro dell’Ambiente, la deputata di Azione-Italia Viva Naike Gruppioni (nella foto), contestando l’assenza nella lista di vari territori anche del circondario, oltre che nel Bolognese.

Si tratta, come ormai noto, di pezzi di comuni esclusi dal Governo in quanto la richiesta di un loro inserimento nell’elenco dei territori alluvionati è arrivata in un secondo momento. Per quanto riguarda Imola, in particolare, Comune e Città metropolitana hanno domandato invano l’inclusione anche di Casola Canina, San Vitale, Ghiandolino, zona Lungofiume (vie Graziadei e Tiro a Segno e più in generale i quartieri Colombarina e Campanella) e Linaro. Problemi analoghi si riscontrano anche a Castel Guelfo, Castel San Pietro, Dozza e Medicina.

"Nessuno degli abitanti di queste zone, nonostante si trovino in condizioni di grande difficoltà, potrà dunque contare né sui ristori né sulle risorse destinate alla ricostruzione – ricorda Gruppioni –. Il governo chiarisca se e in che modo abbia intenzione di supportare questi comuni e le loro popolazioni, tanto per quanto riguarda i ristori quanto in relazione all’attribuzione delle risorse necessarie alla ricostruzione".

Il commissario alla ricostruzione post alluvione, Francesco Paolo Figliuolo, ha assicurato comunque attenzione alle istanze di tutti i Comuni nelle prossime settimane.