"Piano straordinario per il clima"

L'ex sindaco Daniele Manca esorta il Partito Democratico ad adottare un piano straordinario di adattamento ai cambiamenti climatici, sia a livello nazionale che regionale, per contrastare la destra interessata solo alla "gestione del potere".

"Piano straordinario per il clima"
"Piano straordinario per il clima"

Un "piano straordinario di adattamento ai cambiamenti climatici" sia a livello nazionale che regionale. È la sfida cui deve dedicarsi il Partito democratico a fronte di una destra più interessata alla "gestione del potere". Ne è convinto l’ex sindaco Daniele Manca, oggi senatore Dem, intervenuto l’altro pomeriggio all’incontro online ‘L’alluvione e l’ondata di maltempo in Romagna’ organizzato dall’associazione Esperienza

"La destra ha un obiettivo preciso, prendersi la Regione", ha avvertito Manca. E dunque non è interessata, sempre secondo il parlamentare Dem, ad affrontare la tematica dei cambiamenti climatici e infatti al suo interno ci sono "tanti apprendisti stregoni" che li negano. "Il Pd deve avere un orientamento molto alternativo", fino ad adottare un piano straordinario di adattamento ai cambiamenti climatici, esorta il senatore Dem. Il partito ha la "sfida culturale", prosegue Manca, di come cambiare l’approccio nel Paese e deve "sfidare" il governo su una legge nazionale sul consumo del suol per sviluppare la cultura del riuso e del rammendo. Anche a livello regionale, conclude il senatore del Pd, serve un piano di adattamento ai cambiamenti climatici per alzare il livello della pianificazione anche con vincoli importanti dal punto di vista ambientale, e fare da modello a livello nazionale.