A 25 anni diventa il medico del paese dove è cresciuta

Alice Grelloni ha preso servizio ieri mattina a Fiuminata e anche a Gagliole "Felice di aver accettato. Questa comunità non può restare scoperta".

A 26 anni diventa il medico del paese dove è cresciuta

A 26 anni diventa il medico del paese dove è cresciuta

A Fiuminata e Gagliole prende servizio il nuovo medico di base. Si tratta di Alice Grelloni, giovanissima laureata in medicina residente proprio a Fiuminata. Alice ha deciso di aiutare il suo territorio. Ha 25 anni e ha già iniziato a lavorare da qualche tempo come guardia medica. "È il mio primo incarico come medico di base – racconta – e ho deciso di accettare in attesa di conoscere la graduatoria per entrare alla specialistica. Mi era stato offerto un contratto semestrale o annuale ma dovendo attendere l’esito del test di ingresso alla specializzazione ho preferito accettare un contratto più breve. Sono felice per questo incarico perché questo territorio è casa mia e mi fa molto piacere aiutare. Ho accettato per senso civico, per non lasciare abbandonata questa piccola realtà. E ho notato che anche la gente è stata contenta".

Grelloni ha preso servizio ieri nello studio di Gagliole che apparteneva al suo predecessore, il dottor Fulvio Properzi: "A Gagliole i pazienti mi possono trovare nell’ambulatorio di fianco alla farmacia, in via Aristide Merloni. A Fiuminata invece lo studio è situato vicino al Comune". Non può non gioire il sindaco, Vincenzo Felicioli, che stava cercando una soluzione da mesi: "Per Fiuminata è davvero una bella notizia. Il percorso è iniziato un paio di anni fa, quando il medico di base di Fiuminata Luigi Puglia andò in pensione. Devo ringraziare la dottoressa Daniela Corsi, prima direttore di Area Vasta e ora direttore sanitario dell’Ast, e l’assessore regionale Filippo Saltamartini perché il problema della carenza dei medici di base è davvero grande. Quando Puglia andò in pensione, Properzi si fece carico della situazione con grande spirito di servizio, arrivando a più di 1.500 mutuati. Poi l’accordo era che il 31 dicembre sarebbe andato in pensione. L’Ast aveva bandito un concorso come zona carente a marzo 2023, ma è andato deserto. Nessuno aveva fatto domanda, allora con la Corsi abbiamo avviato un percorso per trovare una figura anche con incarico a tempo determinato, in attesa del nuovo bando a marzo 2024". La ricerca è stata lunga sia tra medici in pensione, che tra quelli ancora in servizio che non raggiungevano il massimale. "Da tre o quattro mesi cercavamo una soluzione – aggiunge – e poi abbiamo trovato questa splendida ragazza che si è detta disponibile". Grelloni visiterà cinque ore, per due volte a settimana, nello studio a Fiuminata e tre ore, per due volte a settimana, a Gagliole: "È giovane, ha aspettative, ha fatto concorsi per la specialistica ma intanto si è messa a disposizione. A 25 anni è già laureata e lavora, questo significa che è stata una studentessa brillantissima. La fatica non la spaventa".