Accoglienza smart e ambiente. Il Comune punta ai fondi nazionali

L'amministrazione comunale di Porto Recanati partecipa al bando regionale per finanziare interventi di mobilità sostenibile e sviluppo di "Smart Tourism", con installazione di colonnine di ricarica, casette dell'acqua e totem interattivi.

Accoglienza smart e ambiente. Il Comune punta ai fondi nazionali
Accoglienza smart e ambiente. Il Comune punta ai fondi nazionali

Non si lascia sfuggire l’amministrazione comunale di Porto Recanati l’opportunità di partecipare al bando regionale per gli interventi da finanziare con il Fondo Unico Nazionale del Turismo che prevede per gli enti locali un contributo massimo di 180 mila euro su spese da cofinanziare al 50% da parte del Comune stesso. Gli obiettivi sono quelli di rendere la città sempre più ecologica puntando sulla mobilità sostenibile e di sviluppare sempre più lo "Smart Tourism" per migliorare l’attrattività e la tutela ambientale. Il progetto, che entro venerdì prossimo sarà inviato alla Regione Marche, quindi, proporrà il finanziamento per l’installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici quali ebike, monopattini, scooter e altri e l’istallazione sul territorio comunale di casette dell’acqua, in modo da limitare l’uso della plastica e migliorare la raccolta dei rifiuti, e di totem interattivi da mettere a disposizione soprattutto dei turisti per migliorare la comunicazione dei servizi presenti in città e rendere più facile e attraente il loro soggiorno. "L’adesione al progetto – si legge nell’atto deliberativo della Giunta – è in linea con gli obiettivi dell’amministrazione comunale relativamente alla riduzione dell’inquinamento ambientale limitando l’uso della plastica per migliorare la raccolta dei rifiuti (casette dell’acqua ed installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici) e incrementare l’offerta turistica anche attraverso il sostegno all’innovazione tecnologica per migliorare l’attrattività e la tutela ambientale (installazione totem interattivi)".