Auto contro scooter sul lungomare 30enne in codice rosso a Torrette

All’uomo è rimasto conficcato il manubrio in una gamba: è stato sedato sul posto e poi portato ad Ancona.

Auto contro scooter sul lungomare  30enne in codice rosso a Torrette
Auto contro scooter sul lungomare 30enne in codice rosso a Torrette

di Giorgio Giannaccini

Grave incidente tra scooter e auto sul lungomare Scarfiotti: ad avere la peggio è stato un recanatese sui trent’anni che guidava il due ruote, tant’è che una parte del manubrio gli è rimasta conficcata in una gamba. Il giovane è stato poi soccorso dal 118 e trasportato in codice rosso – e con più fratture – all’ospedale regionale di Torrette, ma non sarebbe in pericolo di vita. Lo scontro è avvenuto domenica notte, a Porto Recanati. Intorno alle 23 il recanatese stava percorrendo la zona di Scossicci, in sella a una Aprilia Scarabeo. Ma poi, arrivato all’altezza del camping La Medusa, lui avrebbe tamponato una Dacia che stava uscendo da un parcheggio, a lato della strada. All’interno dell’auto c’erano una famiglia di turisti lombardi, marito e moglie con i tre figlioletti. Subito dopo l’urto, la Dacia è andata a sbattere contro la recinzione del campeggio, danneggiandola lievemente. Tuttavia, sono state decisamente più gravi le conseguenze per il giovane di Recanati. Infatti, il manubrio dello Scarabeo gli si era conficcato su una gamba. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Civitanova, che hanno soccorso il 30enne. Da quanto emerge, nonostante la bruttissima ferita il recenatese non avrebbe perso tanto sangue. Successivamente sono arrivati anche gli operatori sanitari del 118, con l’ambulanza della Croce Gialla di Porto Recanati, e la polizia locale per i rilievi di rito. I militi hanno dovuto sedare il 30enne, che comunque è rimasto cosciente per tutto il tempo. Purtroppo, però, a causa dell’impatto aveva riportato diverse fratture agli arti inferiori. Perciò è stato caricato in ambulanza e portato all’ospedale di Torrette, ad Ancona. Quanto alla famigliola lombarda, tutti e cinque sono rimasti illesi. I pompieri si sono poi occupati di mettere in sicurezza i due mezzi, e in particolare la Dacia alimentata a gasolio, per poi ritornare a Civitanova verso l’una di notte. Il traffico è rimasto paralizzato sul lungomare di Scossicci per oltre un’ora.