Cambio del medico, folla e polemiche

La dottoressa Maria Gabriella Pacetti si è ritirata e i pazienti di Cingoli stanno cercando un nuovo medico di famiglia. L'afflusso al centro medico per la scelta è stato notevole, ma ci sono state lamentele sul fatto che il servizio non fosse disponibile online. Il vice presidente della Regione e assessore alla sanità ha preso atto della situazione.

Cambio del medico, folla e polemiche
Cambio del medico, folla e polemiche

In pensione la dottoressa Maria Gabriella Pacetti che ha esercitato nel centro medico di Cingoli, come prescritto i suoi assistiti da ieri hanno iniziato effettuare le formalità per la scelta del proprio nuovo medico di famiglia. Fin dal mattino, nella sede del presidio sanitario in cui è in funzione il Cup a cui ci si deve rivolgere per eseguire la designazione, notevole è stato l’afflusso nell’interno della struttura e nell’antistante spazio esterno (nella foto). Due gli sportelli in cui il personale dipendente è impegnato, essendo regolato l’afflusso da alcune unità del gruppo comunale della Protezione civile.

Vengono distribuiti numeri progressivi per presentarsi, a chiamata, negli sportelli in cui sono espletate le pratiche nei turni previsti al mattino e nel pomeriggio. Nulla da eccepire sull’impegno di dipendenti e volontari. Durante la lunga sosta e l’affollamento, sono state tante le lamentele. Una, su tutte: "Non poteva essere espletato online il servizio?". Sul posto è intervenuto il del vice presidente della Regione e assessore alla sanità Filippo Saltamartini che ha preso atto della situazione. Perplessità si sono anche manifestate visionando gli avvisi riguardanti la pubblicizzazione del programma e dei dettagli, esposti sulla vetrata dell’ingresso dell’ospedale: non essendo stata diffusa in modi più opportuni la comunicazione, sarebbe stato difficile averne specifiche notizie e prenderne visione, salvo che non ci si dovesse appositamente recare nell’ospedale.

g. cen.