Cena al buio, una raccolta di fondi per la sede dell’Unione ciechi

L'Unione italiana ciechi ed ipovedenti organizza una cena al buio al ristorante Il Ghiottone di Macerata. I partecipanti consumeranno il pasto a luci spente, serviti da non vedenti. L'evento ha lo scopo di sensibilizzare e raccogliere fondi. Prenotazione obbligatoria entro martedì 5 dicembre.

Cena al buio, una raccolta di fondi per la sede dell’Unione ciechi
Cena al buio, una raccolta di fondi per la sede dell’Unione ciechi

Una cena particolare si terrà al ristorante Il Ghiottone di Macerata giovedì 7 dicembre (via Gramsci 30, ore 19.30). La organizza l’Unione italiana ciechi ed ipovedenti e avrà significativamente come titolo "Cena al buio". A spiegare il singolare titolo scelto per il convivio, il fatto che i partecipanti consumeranno il pasto a luci spente e a servirli saranno gli stessi ciechi e ipovedenti. Per una sera, in sostanza, i ruoli si invertiranno e saranno i non vedenti a indossare i panni dei camerieri e ad accompagnare i commensali in una sala completamente buia, in modo che possano vivere, nell’arco della serata, una serie di emozionanti esperienze sensoriali.

"Lo scopo dell’evento è duplice – spiega la presidente dell’UIC Bruna Giampieri (nella foto) –, da un lato, sensibilizzare i partecipanti al mondo della cecità, dall’altro raccogliere fondi per ristrutturare la nuova sede di Macerata, sita in viale Carradori. La cena è aperta a tutti e visto che i posti disponibili sono limitati, la prenotazione è obbligatoria e dovrà pervenire entro martedì 5 dicembre all’indirizzo di posta elettronica uicmc@uici.it oppure al numero di cellulare 338.6600040. Andranno inoltre comunicati contatto telefonico ed eventuali intolleranze alimentari. Il costo della cena è di 35 euro.