Consigli comunali e commissioni: ecco i compensi

L’importo relativo alla presenza in ogni seduta è stato definito nel 2021 ed è pari a 16,27 euro

Consigli comunali e commissioni: ecco i compensi
Consigli comunali e commissioni: ecco i compensi

Impegnativa la partecipazione, molto modesto il corrispettivo. Per ogni consigliere (esclusi il sindaco e gli assessori, che percepiscono un compenso mensile) l’importo relativo a ogni presenza effettuata nel parlamento cittadino e nelle commissioni consiliari è di 16,27 euro a seduta. La rideterminazione dell’ammontare è stata deliberata dalla giunta il 25 giugno 2021 e da allora è rimasta immutata. La liquidazione dei gettoni di presenza, relativi al 2023, in base ai dati rilevati è stata formalizzata con uno specifico provvedimento dal Settore segreteria del Comune, per un totale di 1252,79 euro; il consigliere Francesco Pacetti capogruppo di FdI "Centrodestra per cambiare" fin dal 22 agosto 2019 ha rinunciato alla percezione dell’importo di 130,16 euro per la sua partecipazione a 7 riunioni del consiglio e a una della commissione consiliare. Ecco allora il dettaglio: Sabina Barontini (8 sedute consiliari, 3 commissioni) 178,97 euro; Raffaele Consalvi (6, 8) 227,78 euro; Stefano Filonzi (6, -) 97,62 euro; Sabrina Francioni (8, 1) 146,43 euro; Maria Catia Marchegiani (6, 1) 113,89 euro; Paola Paciarotti (6, -) 97,62 euro; Lucia Rosetti (1, - ) 16,27 euro; Filippo Saltamartini (1, - ) 16,27 euro; Anna Maria Tittarelli (4, -) 65,08 euro; Monaldo Vignati (8, 2) 162,70 euro.

Gianfilippo Centanni