Corsa alla Spada e Palio, fervono i preparativi

La manifestazione va in scena dal 15 al 28 maggio, svelato il calendario degli appuntamenti. Pazzelli: "Maxi schermi nei luoghi strategici"

Corsa alla Spada e Palio, fervono i preparativi

Corsa alla Spada e Palio, fervono i preparativi

di Lucia Gentili

Fervono i preparativi per la 42esima edizione della Corsa alla Spada e Palio, in programma dal 15 al 28 maggio. Svelato il calendario, fitto di appuntamenti. "Stiamo lavorando in sinergia con l’amministrazione comunale, le forze dell’ordine e tanti volontari – spiega la presidente dell’associazione omonima Donatella Pazzelli – per il ritorno nel centro storico di Camerino e per permettere a tutti di vedere il passaggio del corteo, della staffetta rosa e della corsa alla spada, sia in presenza che attraverso i maxi schermi che verranno posizionati in luoghi strategici della città. Come da tradizione, saranno impegnati oltre 400 figuranti e sono previsti momenti di spettacolo in alcune piazze di una Camerino ferita, che però anche quest’anno si fa bella per la sua festa più importante". Si parte lunedì 15 maggio, alle 18 in piazza Umberto I, con l’inaugurazione della mostra fotografica "Camerino viva" (visitabile tutti i giorni) a cura del circolo Progetto Immagine; alle 20 Cena dei Mille nell’area taverne per Muralto, Di Mezzo e Sossanta. Martedì 16, alle 16.30 alla biblioteca della scuola primaria "Salvo D’Acquisto" lettura ad alta voce di "Rocca Varano" nell’ambito dell’iniziativa nazionale "Il Maggio dei Libri", mentre alle 18, in sala consiliare, presentazione del libro di Antonio Conti "Discorsi sulle imprese di Federico di Montefeltro". Alle 22, dopo la tradizionale Cena in taverna, "Giro Giro Tondo nel Medio Evo", un mondo fatato e incantato che rivive attraverso le maschere di cartapesta, a cura del Gruppo storico Fiuminata. Mercoledì 17, alle 16.30 in piazza Umberto I, lezione-spettacolo su miti e leggende dei Monti Sibillini di Cesare Catà; a seguire, alle 18, presentazione degli atleti e delle atlete della 42esima edizione. Alle 21, nella basilica di San Venanzio, Offerta dei ceri e accensione del falò. Giovedì 18, alle 11.30 sempre in basilica, solenne concelebrazione presieduta dal cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle cause dei santi; alle 18 processione da piazza San Venanzio, alle 21.30 in basilica Concerto per il santo patrono con la banda orchestra "Città di Camerino" e alle 23 tombola. Venerdì 19, dalle 8, in viale Leopardi va in scena la Fiera di San Venanzio, alle 18 in piazza Umberto I concerto degli "Oneiric Folk" tra musica e degustazioni (MusicamdoIl ducato in un bicchiere) e alle 22 al Sottocorte Village lo spettacolo "Kaccia alle streghe", a cura di Kronos Acrobatic Theater. Questi solo i primi giorni di festa, che proseguiranno con tante iniziative per tutte le età, fino alla Corsa alla Spada e Palio del 28 maggio, alle 15, in centro storico.