Covid Hospital: "È rimasto davvero poco"

La polemica sulla Tac inutilizzata nel Covid Hospital di Civitanova continua. Un video pubblicato su Facebook mostra la struttura vuota tranne per la Tac, diventata la pietra dello scandalo. Il Pd critica la mancanza di azione da parte dell'amministrazione. La situazione delle liste di attesa è preoccupante.

Covid Hospital: "È rimasto davvero poco"
Covid Hospital: "È rimasto davvero poco"

Non si ferma la polemica sulla Tac inutilizzata da più di due anni e ferma dentro il Covid Hospital. È stata la volta di Pierpaolo Bortoni (FdI) realizzare e pubblicare su Facebook un video da dentro la struttura e fin dentro la stanza dove lo strumento è parcheggiato. Il consigliere regionale ha voluto rispondere al Pd dimostrando che l’impianto è stato svuotato dai letti e dal 95% delle strumentazioni usate nei reparti rianimazione lì allestiti per fare fronte all’emergenza Covid, ma ha dovuto mostrare anche la Tac, inutilizzata e che è diventata la pietra dello scandalo data anche la situazione delle liste di attesa. "Un sopralluogo al Covid Hospital per smentire le bugie del Pd. Ecco quante attrezzature sono ancora all’interno", dice Borroni muovendosi tra stanze vuote per dimostrare gli avvenuti ricollocamento, fino a quando la telecamera non ha inquadrato la Tac, che è la pietra dello scandalo. "Se chiamate Bertolaso – chiosa Giulio Silenzi (Pd) – in un mese la sposta. Ha realizzato il Covid Hospital in venti giorni e voi in due anni e mezzo ancora non ci riuscite e nemmeno è iniziato lo smantellamento per restituire la fiera alla città, mentre Ciarapica resta muto come un pesce". Francesco Micucci (Pd) interviene sul video registrato da Bottoni: "quindi viene confermato tutto quanto abbiamo detto nella conferenza stampa. La Tac che potrebbe essere utile per tanti civitanovesi e marchigiani è ferma ed inutilizzata. Borroni occorrono i fatti perché l’emergenza è finita il 31 marzo, quasi un anno fa. Perché questi lavori di cui parli non sono stati programmati prima?".