Doppia aggregazione per Dea : "Ora avanti verso altri obiettivi"

Dea, società controllata dal Gruppo Astea, conclude due aggregazioni nella sua attività di distributore elettrico, portando il numero di punti di prelievo a oltre 84.000. Obiettivo finale: 100.000 pod per partecipare alle gare di assegnazione delle concessioni.

Doppia aggregazione per Dea : "Ora avanti verso altri obiettivi"
Doppia aggregazione per Dea : "Ora avanti verso altri obiettivi"

Continua la crescita di Dea società controllata dal Gruppo Astea, che conclude due ulteriori aggregazioni nella sua attività di distributore elettrico, quella con Energie Offida Srl, operante nell’omonimo comune marchigiano, e quella con Amaie Spa, a Sanremo. Queste business combination fanno seguito a quelle con Odoardo Zecca srl nei Comuni di Ortona e San Vito Chietino e all’acquisizione, perfezionata una settimana fa, delle reti di distribuzione e misura dell’energia elettrica del Comune marchigiano di Magliano di Tenna.

Grazie a tali operazioni Dea passa da 50.000 punti di prelievo (i pod) a oltre 84.000, estendendo ad altri territori il proprio modello organizzativo, accrescendo, da un lato le proprie capacità impiantistico-tecnologiche e, dall’altro, massimizzando economie di scala e di scopo e consolidando competenze ed eccellenze di soggetti (prima divisi) presenti nei diversi territori gestiti.

La società vedrà incrementare il personale da circa 40 a 80 unità ed opererà nelle Marche, in Abruzzo ed in Liguria nella gestione di 3 cabine primarie, 810 cabine secondarie, 651 km di rete in media tensione e 1.449 rete in bassa tensione. È vicino quindi il traguardo di 100.000 pod che Arera (autorità di regolazione del settore elettrico) ha posto come requisito per partecipare alle gare per la futura assegnazione delle concessioni di distribuzione di energia elettrica nei vari ambiti territoriali: infatti l’aggregazione con Amaie porta con sé il diritto di acquisire ulteriori 20.000 pod e, quindi, di valicare il confine dimensionale e includere Dea tra i primi dieci operatori nazionali nel settore della distribuzione di energia elettrica. "Adesso avanti con fermezza verso l’ultimo obiettivo, l’acquisizione del ramo gestito da E-Distribuzione presente nel territorio del Comune di Sanremo, fino al traguardo finale di 100.000 pod" conclude l’ad di Dea Antonio Osimani.

ant. t.