Fiaccolata per Pamela: "Che sia fatta giustizia"

L’augurio per il 2024 dei familiari: il 23 udienza in Cassazione per decidere sulla violenza sessuale. Il 30 gennaio fiaccolata a Roma a sei anni dalla morte.

Fiaccolata per Pamela: "Che sia fatta giustizia"
Fiaccolata per Pamela: "Che sia fatta giustizia"

"Che nel 2024 si possa finalmente avere giustizia". Se lo augura la famiglia di Pamela Mastropietro, in vista dell’udienza in Cassazione, martedì 23, e del sesto anniversario della morte della 18enne, uccisa in via Spalato il 30 gennaio del 2018. "Il 23 gennaio - scrivono i familiari su Facebook - si svolgerà l’ennesimo grado di giudizio in Cassazione, per decidere una volta per tutte se Pamela sia stata oggetto anche di violenza sessuale. Ancora una volta, ci si troverà a discutere sull’utilizzo o meno di un profilattico, linea di confine tra la sussistenza di questo reato o meno. Con tutto il rispetto per la stessa Cassazione che, nel 2022, diede seguito a tale dubbio, sembra onestamente una situazione surreale: come si può andare a discutere di ciò in un contesto in cui una ragazzina è stata uccisa con due coltellate, depezzata in più di venticinque parti, scuoiata, decapitata, lavata con la candeggina, messa in due trolley e lasciata sul ciglio di una strada? Siamo i primi a non volere giustizialismo, ma giustizia. Ma a tutto ci dovrebbe essere un limite, soprattutto quando tre corti di assise hanno stabilito che Pamela è stata anche violentata. Confidiamo che questo anno possa mettere la parola fine a questa parte di storia, consegnando alle patrie galere Innocent Oseghale. Costui non merita che l’ergastolo: lo chiede una diciottenne che ha fatto la fine che ha fatto; lo chiediamo noi come famiglia; lo chiede la brava gente che, in questi anni, ci è stata accanto e che, come noi, si domanda come non si sia ancora posta la parola ’fine’ su questa tragedia". Per l’udienza del 23, la famiglia ha chiesto l’autorizzazione alla questura di Roma per una manifestazione di sostegno davanti alla Cassazione. Il 30 gennaio poi a Re di Roma, zona della Capitale dove abitava Pamela con la sua famiglia, si terrà una fiaccolata, dalle 17.30, per ricordare questa sfortunata ragazza nell’anniversario della sua uccisione.