Fiera di San Giuliano Sei lavoratori in nero, multe per 182mila euro e 5 ambulanti sospesi

Controlli a tappeto di polizia locale e Nil tra le bancarelle della festa. In piazza intervenuti i vigili per un ragazzo che dava in escandescenze:. oltre alla denuncia scatta la multa per ubriachezza molesta e bestemmie.

Fiera di San Giuliano  Sei lavoratori in nero,  multe per 182mila euro  e 5 ambulanti sospesi

Fiera di San Giuliano Sei lavoratori in nero, multe per 182mila euro e 5 ambulanti sospesi

di Chiara Gabrielli

Cinque ambulanti sospesi, sei lavoratori in nero e multe per oltre 182mila. Un 30enne che ha creato il panico in piazza è stato denunciato e multato per ubriachezza molesta e aver bestemmiato ripetutamente. Questo il bilancio dei controlli svolti alla fiera per il Patrono. Sei lavoratori in nero su un totale di 7 occupati: è quanto è emerso in fase di controllo ispettivo alle attività commerciali durante la festa di San Giuliano. Tre denunciati, multe per 28.300 euro e ammende per oltre 185mila euro. Le verifiche sono state condotte dai militari del Nil, nucleo carabinieri ispettorato del lavoro, insieme con la polizia locale. Ispezionate 5 aziende che si occupavano della vendita al dettaglio di prodotti casalinghi e pulizia della casa oltre ad articoli di pelletteri. Emerse anche violazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro (nello specifico la mancata effettuazione e redazione della valutazione dei rischi, la mancata designazione dell’Rspp, responsabile servizio prevenzione e protezione, la mancata nomina del medico competente e la mancata informazione e formazione ai lavoratori sui rischi presenti). Sono quindi scattati 5 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale e la denuncia per tre soggetti (legali rappresentanti delle aziende controllate). Controllati dalla polizia locale, guidata dal comandante Danilo Doria, i 250 ambulanti presenti alla fiera, oltre 300 i controlli complessivi. Oltre alla bancarella sequestrata, perché l’ambulante era privo di autorizzazione (5.000 euro di multa), giovedì è scattata anche una sanzione di 1.000 euro a un’attività perché non erano esposti i prezzi. Al lavoro la sezione di polizia locale commercio, controllo e coesione sociale, con l’ausilio degli altri operatori del comando. "Un super lavoro", lo definisce Doria. Anche il punto informativo della polizia locale "è stato importante per scambiarsi informazioni con i cittadini e bellissime sono state le foto scattate con i bimbi che si sono seduti sulla nostra moto". "Un plauso – aggiunge – a tutta la struttura comunale, un ringraziamento all’ingegner Margione, ai gruppi e alle associazioni".

Tra queste Cb Tigrotto, Cb Maceratese, Anc Recanati per assistenza alla viabilità, Asi sicurezza, Hr Montecassiano, Cisom, Addetti antincendio, Pro Loco Piediripa, Macerata Soccorso, Croce Verde e vigili del fuoco. Un grazie speciale a Luciano Cartechini. "Sicuramente un San Giuliano che dopo il Covid ha visto finalmente la presenza di moltissime persone – prosegue Doria –, la serenità di stare insieme. Una bellissima immagine della città, con feedback molto positivi anche da parte delle città gemellate. Ringrazio la comunità maceratese per essersi saputa divertire partecipando numerosa senza che ci siano stati problemi di sorta". A parte l’episodio notturno. La polizia locale è intervenuta infatti, nella notte tra giovedì e ieri, per una rissa in piazza, dove un ragazzo di Tolentino, di 31 anni, era in stato di particolare alterazione psicofisica. È stato subito aiutato e allontanato dall’area della piazza dove stava creando problematiche ai ragazzi che ancora giravano per il centro intorno alle 2, soccorso e portato in comando è stato denunciato per non aver fornito le proprie generalità, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. È stato multato per ubriachezza molesta e aver bestemmiato in maniera esponenziale sia in piazza che dentro il comando. "Sicuramente non può essere questo episodio singolo a macchiare la bellezza di San Giuliano". "Queste sono le feste che ci piacciono – sottolinea l’assessore alla sicurezza Paolo Renna –, viabilità, sicurezza, pulizia, tutto ha funzionato al meglio".