I controlli di Pasqua. Incidente in superstrada con l’auto "clonata", denunciato un giovane

Il mezzo guidato dal 32enne aveva la stessa targa in uso a un’altra persona

I controlli di Pasqua. Incidente in superstrada con l’auto "clonata", denunciato un giovane

Il mezzo guidato dal 32enne aveva la stessa targa in uso a un’altra persona

Obiettivo sicurezza nel fine settimana di Pasqua. Controlli a tappeto nel week end appena trascorso, fermati oltre 250 veicoli ed identificate 550 persone. La Questura, in occasione del lungo week end pasquale, ha predisposto una serie di servizi di controllo del territorio in tutta la provincia di Macerata ed in particolare in quei comuni che solitamente richiamano importanti afflussi di persone, sia lungo la costa, e dunque Civitanova e Porto Recanati, che nell’entroterra, come l’Abbadia di Fiastra.

Obiettivo dei controlli la sicurezza e la tutela dei cittadini che hanno scelto il maceratese per trascorrere le festività pasquali. I controlli si sono intensificati già a partire dalla giornata di giovedì, anche con l’ausilio di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia a supporto delle pattuglie già presenti sul territorio. La polizia stradale inoltre, ha garantito la vigilanza e la sicurezza stradale sulle strade della provincia più frequentate e trafficate. Controlli anche nel corso dei vari eventi religiosi che si sono svolti nei comuni più grandi della provincia, con una attenzione particolare anche nella giornata di ieri, che ha visto muoversi tanta gente per una gita fuori porta. L’altroieri gli agenti della stradale di Macerata hanno denunciato a piede libero un 32enne di origini albanesi per il reati di illecito reingresso Italia. L’uomo, che era stato espulso dall’Italia circa un mese fa, è stato rintracciato lungo la ss 77 in direzione mare, dove è rimasto coinvolto in un incidente stradale mentre viaggiava a bordo di un’auto di provenienza illecita insieme ad un altro uomo, già noto alle forze di polizia per reati in materia di stupefacenti.

Nell’incidente non sono stati coinvolti altri veicoli. Dai controlli è emerso che l’auto in questione, una Fiat 500 L, era in realtà un clone di un’altra auto identica con lo stesso numero di targa regolarmente in uso ad altra persona residente in un’altra regione. Sono in corso accertamenti per stabilire la provenienza dell’auto, che è stata sottoposta a sequestro. Durante i servizi svolti durante il fine settimana pasquale sono stati sottoposti a controllo 251 veicoli ed identificate 550 persone.