Il verdetto dei lettori del Carlino. Vincenza Costantini proclamata: "Maceratese dell’anno 2023"

Oltre 16mila coupon arrivati in redazione: un record. Dopo l’anima della onlus "Sorrisi per l’Etiopia" si sono piazzati l’altro settempedano Marco Massei e il civitanovese Giulio Vesprini.

Il verdetto dei lettori del Carlino. Vincenza Costantini proclamata: "Maceratese dell’anno 2023"

Vincenza Costantini ha ottenuto 5.891 preferenze dai lettori

Sono oltre 16mila i tagliandi arrivati alla redazione del Carlino per votare il "Maceratese dell’anno", uno dei 20 volti scelti tra i personaggi che, nel 2023, hanno tenuto alto il nome della nostra provincia in diversi ambiti, dallo sport al sociale, dall’imprenditoria alla fede, dalla musica alla cultura. La più votata di questa edizione è stata Vincenza Costantini, anima della onlus settempedana "Sorrisi per l’Etiopia" fondata dopo la scomparsa in un tragico incidente di sua figlia Cristina, che ha ottenuto 5.891 preferenze. Sul secondo gradino "del podio", un altro settempedano, l’avvocato Marco Massei da quattro anni alla guida della onlus "L’anello per la vita" che opera per l’hospice di San Severino, che ha ottenuto 3.415 preferenze, mentre la "medaglia di bronzo" va al civitanovese Giulio Vesprini, ideatore del progetto ‘Vedo a colori’, con 1.563 preferenze. Decisamente più indietro tutti gli altri partecipanti: al quarto posto si è classificato il presidente dell’Anffas Marco Scarponi con 606 preferenze, seguito dal parroco della basilica di San Venanzio a Camerino, don Marco Gentilucci, con 592 e da Guido Pacella, David Dignani e Alessio Ancillani, promotori dell’associazione "Pranzo al sacco" che ha inventato il Cammino dei Forti e il festival Ultimo Km, con 479 preferenze. Nella parte alta della classifica anche il capitano della Recanatese, Alessandro Sbaffo, con 451 tagliandi; Marta Gambella, allenatrice del Macerata softball, società arrivata al traguardo dei cinquant’anni, con 375 preferenze; Simone Mancini, 16enne motocrossista cingolano, campione italiano della classe 125 cc, con 327; il tenore Simone Polacchi con 321, la campionessa di pattinaggio Alice Sorcionovo con 301; la cantante Sofia Tornambene (in arte Kimono) con 287; la scrittrice Margherita Forconi con 280 tagliandi e il ciclista professionista Giulio Pellizzari, anche lui di Camerino, con 266. Chiudono la classifica il presidente di Confindustria Macerata Sauro Grimaldi con 257 preferenze, il visual designer Luca Agnani con 255, gli ideatori del "Doppiatore marchigiano" Riccardo Lombardelli e Alberto Barabucci con 247 e il cantante Giovanni Rinaldi (in arte Piccolo G), l’artista circense Fabiana Ruiz Diaz e la prima vigile del fuoco donna, Lucia Soldini, con 202 preferenze.