In Consiglio il trasloco degli alunni

Si parlerà di scuole, ma anche della richiesta da parte del governo di una nuova Zes per la regione

In Consiglio il trasloco degli alunni

In Consiglio il trasloco degli alunni

Dalla sistemazione degli alunni durante i lavori post sisma negli edifici scolastici allo stato dell’arte di diversi istituti, passando per l’istituzione della Consulta dei giovani a Tolentino e sulla richiesta al governo nazionale di una nuova Zes (Zona economica speciale) per le Marche. Oltre all’odg che sarà presentato dal sindaco Mauro Sclavi sulla richiesta alla Provincia di una soluzione per il trasferimento dell’istituto Filelfo. Saranno alcuni dei temi su cui si concentrerà il prossimo Consiglio comunale di Tolentino, in programma dopodomani alle 15.30 alla sala riunioni dell’Assm. I consiglieri della minoranza Fratelli d’Italia Francesco Pio Colosi e Silvia Luconi impegneranno con una mozione il primo cittadino e la giunta "a predisporre la stesura di un regolamento comunale che abbia ad oggetto la Consulta dei giovani e che delinei in maniera chiara finalità, obiettivi e compiti dell’organismo, nonché la sua composizione e le modalità di funzionamento".

Questo sia alla luce del fatto che "la città ospita già diverse associazioni culturali e gruppi attivi nel campo dell’aggregazione giovanile, e ha visto numerosi giovani candidati nelle diverse liste alle ultime amministrative del 2022". Le consigliere della minoranza Tolentino nel Cuore Monia Prioretti e Silvia Tatò chiederanno invece in un’interrogazione se ad oggi "esiste una programmazione degli spostamenti degli alunni e una pianificazione di avvio dei lavori", dato che i plessi Green, Lucatelli, Don Bosco, Bezzi, Grandi sono inserite nel "Programma straordinario di ricostruzione e adeguamento sismico". "Sono stati individuati edifici che potrebbero fungere da sedi scolastiche transitorie? Si è cominciato a valutare l’eventuale impegno economico che sarà necessario per adeguare i locali individuati?", sono i quesiti delle due consigliere. Fratelli d’Italia interrogherà il sindaco sullo stato dell’arte dei progetti di Lucatelli, Green, Grandi, Don Bosco, Bezzi (ex maestre Pie Venerini). I consiglieri della minoranza Tolentino Città Aperta Luca Cesini (Pd) e Massimo D’Este (Civico22) chiederanno all’amministrazione di attivarsi nel sollecitare il presidente della giunta regionale "affinché ponga in essere tutte le iniziative necessarie alla richiesta al governo nazionale circa l’istituzione di una nuova Zes per le Marche oppure all’inserimento nella neocostituita Zes unica per il Mezzogiorno". E in una mozione di sensibilizzare il governo al fine di riattivare tutti i canali umanitari per la guerra sulla striscia di Gaza.