"Investire nella formazione dei ragazzi è la chiave della crescita collettiva"

Di Ferdinando (Conad Adriatico): giovani sempre più attenti ai consumi sostenibili

"Investire nella formazione dei ragazzi è la chiave della crescita collettiva"
"Investire nella formazione dei ragazzi è la chiave della crescita collettiva"

Antonio Di Ferdinando è amministratore delegato di Conad Adriatico, cooperativa associata al Consorzio nazionale Conad, presente in cinque regioni (Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata), oltre che in Albania e nel Kosovo, con 449 punti vendita sul territorio e un fatturato di oltre 2.100 milioni di euro per il 2023.

Di Ferdinando, Conad Adriatico ha scelto di essere al fianco del Carlino in questa iniziativa anche quest’anno: cosa spinge la vostra azienda a sostenere questo progetto?

"Il nostro impegno in questa iniziativa riflette il profondo legame di Conad Adriatico con il tessuto sociale e territoriale. Riteniamo che investire nella formazione delle giovani generazioni sia fondamentale, non solo per il loro sviluppo personale, ma anche per la crescita collettiva. La nostra partnership con il Resto del Carlino rappresenta un’opportunità per stimolare un dibattito critico e consapevole, sottolineando l’importanza di essere un punto di riferimento positivo nel panorama della grande distribuzione".

La vostra attività vive del contatto con le persone, tutti i giorni: dal vostro punto di osservazione, le giovani generazioni come stanno affrontando questo periodo non proprio semplice, tra inflazione e rincari? Hanno maggiore coscienza critica, anche rispetto a ciò che acquistano?

"Stiamo assistendo a un’impressionante evoluzione nella mentalità dei giovani. Questa generazione mostra una crescente attenzione verso consumi responsabili e sostenibili, una tendenza che Conad Adriatico accoglie e sostiene attivamente. La nostra risposta a queste esigenze non è soltanto una scelta aziendale, ma parte integrante della nostra visione di sostenibilità e responsabilità sociale".

Quali sono i progetti che Conad Adriatico mette in campo per i giovani?

"Conad Adriatico si impegna in vari progetti educativi e formativi, come ‘Scrittori di Classe’, ‘Insieme per la Scuola’ e il ’Progetto Scuola’, in collaborazione con la Fondazione Conad ETS e Unisona. Questi programmi sono concepiti per forgiare non solo competenze, ma anche valori. Il nostro obiettivo è dare un contributo per formare individui capaci di influenzare positivamente il futuro, promuovendo un approccio imprenditoriale che sia etico e innovativo. Queste iniziative dimostrano la nostra aspirazione a essere più che un’azienda: un motore di cambiamento e un esempio di leadership responsabile".