La lirica a Sanremo con la voce di Bianchetti

La montecosarese fa parte del Coro Arena di Verona. "Esperienza diversa ed emozionante, a Verona in giugno un grande evento su Rai 1"

La lirica a Sanremo con la voce di Bianchetti
La lirica a Sanremo con la voce di Bianchetti

Adrenalina e felicità – sul ’magico’ palco del Festival di Sanremo in diretta televisiva internazionale – anche per la soprano Sonia Bianchetti di Montecosaro, che in prima fila con il Coro Fondazione Arena di Verona (oltre 50 artisti, diretti dal maestro Francesco Ommassini) ha eseguito il celebre "Va’ Pensiero" di Giuseppe Verdi, la quintessenza della musica e dello spirito dell’Italia. "E’ stata un’esperienza incredibilmente diversa, carica di attese e davvero molto emozionante – ha dichiarato al Carlino Sonia Bianchetti, appena terminata l’esibizione – perché salire sul prestigioso palcoscenico del Teatro Ariston non è da tutti e non capita tutti i giorni. Sono orgogliosa e soddisfatta di essere stata chiamata a farne parte, con il magnifico Coro dell’Arena, nella patria della storia della musica italiana. Grazie a tutti i componenti del nostro coro, allo staff della Fondazione, nonché ai montecosaresi che mi hanno scritto e sostenuta, dimostrando tanto affetto anche se lontani 690 km".

Un legame, quello con Montecosaro, che è rimasto sempre fortre.

"Ricordo che nel 2022 ho preso parte con molto piacere al Settembre Musicale di Montecosaro, presentato dalla brava Tiziana Pepi".

L’altra sera musica classica, lirica e leggera si sono date la mano.

"Il canto lirico, che tanto ha connotato la storia italiana, è stato proclamato dall’Unesco patrimonio immateriale dell’Umanità. Amadeus, che è di Verona, ha annunciato un grandissimo evento (in diretta su Rai 1) che ci attende il 7 giugno prossimo all’Arena con ben 150 professori d’Orchestra e 300 coristi, per celebrare il centenario della scomparsa di Giacomo Puccini".

Lei da quanto tempo fa parte del Coro dell’Arena?

"Stabilmente dal 1996".

Come è avvenuta la sua formazione artistica?

"Ho iniziato lo studio del canto con l’insegnante Gabriella Rossi. Nel contempo ho affiancato anche lo studio del violino. Mi sono diplomata nel 1992 con il massimo dei voti al Conservatorio Morlacchi di Perugia (lo stesso in cui ha studiato la celebre Anita Cerquetti, nata a Montecosaro, ndr). Nel 1988 ho debuttato al Festival di Fermo (ruolo di "Prima Strega") nell’opera di Purcell "Dido and Aeneas". Nel 1989, sempre a Fermo, ho interpretato la "Ninfa" nell’Aécton di Charpentier. Nel 1991 ottenni il 2° posto nel Concorso Accademia Lirica di Osimo (perfezionamento con la docente Margherita Rinaldi). Sempre nel 1991 al "Festival di Todi" ho interpretato la "Cercatrice" nella Suor Angelica di Puccini. Nel 1992 impegnata sempre nella Suor Angelica, allestimento del Teatro Morlacchi. Dopo un’intensa attività come soprano solista ed in formazioni cameristiche, sinfoniche e corali sono approdata al Coro Arena di Verona".

Ennio Ercoli