Paglialunga: "Bilancio, promesse non mantenute da Ciarapica"

La consigliera di minoranza ha votato contro: "Zero aiuti a chi si trova in difficoltà".

Paglialunga: "Bilancio, promesse non mantenute da Ciarapica"
Paglialunga: "Bilancio, promesse non mantenute da Ciarapica"

"Nel bilancio 2024 Ciarapica non mantiene fede alle promesse fatte in campagna elettorale. Non c’è l’abbassamento delle tasse, di Imu, Irpef o Tari per i soggetti più deboli, non c’è nessuna rimodulazione per aiutare le famiglie o i commercianti in difficoltà". Mirella Paglialunga (Per Civitanova) ha votato contro il documento ed evidenza quelle che considera contraddizioni dei conti del 2024 del Comune e i tagli: "previsioni in diminuzione per l’istruzione e il diritto allo studio, dove si passa da 15.760.961 euro di competenza del 2023 ai 5.352.562 del 2024. Ben 10.408.399 euro in meno e nessuna spiegazione per un taglio così importante". Sulle opere pubbliche denuncia "la scomparsa delle emergenze gravi per la città. Non c’è traccia di progetti di bonifica dell’arenile inquinato da mercurio o della pista ciclabile del Chienti. Intanto, però, vengono destinati 2.175.000 euro al rifacimento del verde attrezzato del lungomare sud a fronte di miseri 200.000 euro per il lungomare nord e stanziati nel 2025, poi 1.480.000 euro per l’erba sintetica nei campi sportivi, 500 mila euro per acquistare una gru ad uso di privati in ambito portuale e viene rimandata al 2025 la messa in sicurezza di spazi pubblici, come i cornicioni e la copertura della scuola di via Regina Elena". Critiche anche "allo stanziamento in bilancio della somma di 11.200.000 euro per la riqualificazione del borgo marinaro e del varco a mare, con l’aggiunta a queste somme già considerevoli di ulteriori 350.000 euro per la ‘sicurezza’ nell’area dell’ente fiera. Però, nulla è previsto per la messa in sicurezza dello stadio, frequentato da giovani, dagli studenti delle scuole vicine e da tante associazioni sportive".

l. c.