"Portiamo la pizza in bici fino a Istanbul"

Parte il viaggio di Kyrylo Morresi e Lorenzo Belluccini: "La condiremo ogni volta con gli ingredienti del posto e scatteremo foto"

"Portiamo la pizza in bici fino a Istanbul"

Il sindaco Fabrizio Ciarapica con i due ragazzi che partiranno domenica

Un viaggio in bicicletta da Civitanova a Istanbul in nome di uno scambio di culture e di sapori. Questa la suggestiva idea di due giovani civitanovesi, Kyrylo Morresi e Lorenzo Belluccini, che domenica mattina partiranno alla volta della capitale turca in sella alle due ruote a pedali, con "il duplice obiettivo – hanno spiegato ieri mattina a palazzo Sforza – di portare all’estero il nostro prodotto, ma anche di conoscere cucine di altre paesi, oltre ovviamente a persone e luoghi differenti". I due sono infatti titolari una pizzeria, ‘Scacco matto’, in via della Carena, ed è proprio da qui che alle 10 di domenica daranno il via alla loro avventura. Prima tappa a Rimini, poi attraverseranno la Slovenia, la Croazia, la Bulgaria per arrivare in terra ottomana. "Questo è in generale il percorso che faremo – indica Morresi –, ma non abbiamo fissato un itinerario preciso, perché vogliamo adattarlo strada facendo, attraverso i consigli dei passanti e degli utenti dei nostri canali social. Quanto agli alloggi, andremo in ostelli ed hotel, ma anche nei campeggi o dove riterremo opportuno, avendo con noi una tenda".

Una traversata di venticinque giorni giorni circa, con il traguardo finale previsto tra il 25 e il 28 aprile e un duplice scopo, commerciale e conoscitivo. Il ritorno avverrà in aereo o via nave, "dobbiamo ancora decidere". "La nostra pizza ha la particolarità di poter assorbire qualsiasi tipo di condimento: l’idea è di portare le basi per aggiungervi le specialità dei posti dove verremmo ospitati" ha illustrato Belluccini.

"Vogliamo – ha aggiunto Morresi – definire una mappa europea dove, per ogni Paese ci sia una foto di qualcuno che mangia la nostra pizza". Tutto verrà condiviso sulla pagina Instagram "caponord_in_bicicletta", realizzata nel 2019, quando Morresi, con i pedali, arrivò a Capo Nord, in Norvegia. "Un momento di orgoglio per la nostra città – ha commentato il sindaco, Fabrizio Ciarapica –, perché questi ragazzi porteranno il nome di Civitanova, oltre ad un prodotto locale, in giro per il mondo". Il viaggio è sponsorizzato da Freshenergy e Axore.