Ricorso accolto dal Tar. Biologi: bando da rifare

L’Anaao Assomed aveva contestato il concorso per formare una graduatoria evidenziando che non era stata prevista la giusta qualifica, ossia di dirigenti.

Ricorso accolto dal Tar. Biologi: bando da rifare
Ricorso accolto dal Tar. Biologi: bando da rifare

Il Tar annulla la selezione per collaboratori della biologia clinica dell’Azienda sanitaria territoriale di Macerata. I giudici lo hanno deciso nei giorni scorsi, accogliendo il ricorso presentato dall’associazione di categoria Anaao Assomed. Nel mirino erano finiti l’avviso pubblico per titoli e colloquio diretto "alla formulazione di una graduatoria finalizzata ad assunzioni a tempo determinato nel profilo di collaboratore tecnico professionale, per l’area biologia clinica", e la determina del direttore amministrativo in funzione di direttore generale dell’Ast Macerata del 25 ottobre scorso.

L’Associazione dei medici dirigenti, Anaao Assomed, ha contestato davanti al Tar Marche una sola questione in merito alla selezione: come più volte chiarito dalla giurisprudenza in materia, le norme legislative, regolamentari e di contrattazione collettiva sulla professione del biologo - secondo i ricorrenti - ascriverebbero quest’ultima all’area della dirigenza sanitaria. I giudici hanno definito subito la questione, ritenendo il ricorso manifestamente fondato, alla luce delle numerose sentenze già emesse in materia. In particolare, è citato nella decisione del Tar un precedente del tribunale amministrativo delle Marche del 2020 sulla medesima questione, sentenza che i giudici hanno replicato anche in questo caso.

I bandi come quello dell’Ast Macerata sono ritenuti illegittimi, poiché a seguito della riforma introdotta dal decreto legislativo 502 del 1992, la contrattazione collettiva non prevede più la figura del chimico o del biologo nell’allegato I nella categoria D, come collaboratori professionali sanitari, personale tecnico sanitario. Anche i biologi rientrano nella categoria della dirigenza medica e sanitaria. Il nuovo contratto collettivo del comparto sanità approvato nel 2022, prosegue il Tar, non ha fatto alcuna modifica su questo aspetto.

Dunque ricorso accolto e bando annullato. A questo punto la direzione dell’Azienda sanitaria territoriale di Macerata dovrà ripetere il bando di selezione, per assumere a tempo determinato i biologi necessari, prevedendo per loro con la qualifica prevista dalla legge, e cioè quella di dirigenti, e non di collaboratori dell’area sanitaria.