"Ricostruzione con più personale"

Il commissario Castelli ringrazia il governo per la stabilizzazione di 376 unità: "Cambio di passo completo"

"Ricostruzione con più personale"

"Ricostruzione con più personale"

"A partire da oggi la stabilizzazione di 376 unità impegnate nella ricostruzione dell’Appennino centrale è realtà". ad annunciarlo con soddisfazione e il commissario straordinario Guido Castelli. "Con la firma del decreto da parte dei ministri per la Pubblica amministrazione e dell’Economia e delle Finanze - spiega - si è concluso positivamente l’iter di un provvedimento per il quale, insieme ai presidenti delle quattro Regioni del sisma, ho lavorato a lungo e che mette le amministrazioni impegnate nelle ricostruzioni nelle condizioni di poter contare in forma stabile su un personale altamente formato e professionale. E’ anche grazie al loro contributo, infatti, che lo scorso anno è stato possibile compiere quell’opera di semplificazione e velocizzazione che ha determinato il cambio di passo nella ricostruzione". Nel 2023 le erogazioni da parte di cassa depositi e prestiti nei confronti delle imprese impegnate nella ricostruzione privata del cratere 2016 sono aumentate del 37 per cento rispetto al 2022 e del 73 percento in rapporto al 2021.

Intanto, ieri mattina, Castelli ha partecipato ad una visita istituzionale a San Severino a cui hanno preso parte anche il sindaco, Rosa Piermattei, il dirigente dell’Ufficio speciale per la ricostruzione, Marco Trovarelli, e quello del Servizio ricostruzione pubblica dello stesso Usr, Maurizio Paulini. Nell’incontro si è discusso dello stato di alcuni importanti cantieri. Piermattei ha presentato dettagliatamente la situazione relativa ai lavori post terremoto in diversi luoghi, tra cui il palazzo del municipio in piazza del Popolo e l’Itts Divini ed ha parlato delle progettualità che interessano il ponte dell’Intagliata, la casa di riposo Lazzarelli, la scuola di via Talpa insieme a quelle del Duomo antico di Castello al Monte, del santuario del Glorioso, delle Grotte di Sant’Eustachio e della Valle dei Grilli. A margine della riunione, il Commissario Castelli ha effettuato una visita al cantiere del giardino storico Giuseppe Coletti, ormai in fase di ultimazione, e successivamente ha ispezionato il cantiere del Divini prima di recarsi al Castello di Pitino accompagnato anche dall’assessore Jacopo Orlandani. Il senatore Castelli ha espresso apprezzamento per l’impegno e la determinazione dimostrati dalla comunità nel processo di ricostruzione e ha garantito il proprio supporto per un tempestivo completamento dei lavori in corso.