Rifiuti: il piano d’ambito "Sorpresi per l’assenza, che non sia un ripensamento"

Il Comitato ’No discarica’ non si aspettava il forfait del comune di Corridonia "Il sindaco di Monte San Giusto ha votato a favore, ma quando ci incontra?".

Rifiuti: il piano d’ambito  "Sorpresi per l’assenza,  che non sia un ripensamento"

Rifiuti: il piano d’ambito "Sorpresi per l’assenza, che non sia un ripensamento"

di Franco Veroli

"Non ci aspettavamo l’assenza del comune di Corridonia, mentre rispetto al voto favorevole del sindaco di Monte San Giusto vogliamo ricordargli che a marzo aveva promesso di incontrarci per farci conoscere le sue iniziative. La nostra richiesta di accesso agli atti è ancora inevasa". Il Comitato "Corridonia Green No discarica", dopo l’assemblea dell’Ata 3 che ha approvato il Piano d’ambito per i rifiuti, tiene alta l’attenzione e sottolinea: "Appena avremo studiato i documenti approvati continueremo la nostra battaglia" che è quella, come noto, attraverso la quale si contesta da tempo il percorso seguito per individuare le macroaree all’interno delle quali individuare il sito per la nuova discarica di appoggio al Cosmari, diverse delle quali riguardano proprio il territorio di Corridonia.

Dopo aver evidenziato che lo scorso 3 agosto l’assemblea era stata rinviata per l’assenza di numerosi comuni, il Comitato sottolinea come il direttore dell’Ata, Massimo Principi, abbia esposto la situazione attuale sottolineando come "alcune amministrazioni non abbiano ancora inviato le integrazioni alle osservazioni, mentre i comuni di Camerino e Muccia non hanno trasmesso le prime relazioni". Nella seduta di lunedì c’era la maggioranza qualificata dei votanti e, dunque, il piano è stato approvato. Ma con il voto contrario dei "comuni di Cingoli, Morrovalle, Montefano, Recanati e Tolentino", che rappresentano una fetta consistente dei residenti della provincia.

Il Comitato, però, è rimasto – diciamo così – sorpreso dal fatto che all’assemblea non fosse presente il rappresentante del comune di Corridonia. "Per dovere di informazione abbiamo sempre comunicato le giuste prese di posizione e le votazioni contrarie da questo espresse durante le ultime assemblee dell’Ata 3. Questa assenza, invece, non ce l’aspettavamo", sottolinea il direttivo del Comitato "Corridonia Green No discarica" che, pur non chiedendolo espressamente, fa capire come un chiarimento sarebbe utile per spiegare che l’assenza sia stata inevitabile, dovuta a giustificati motivi e che, dunque, le posizioni di contrarietà espresse in precedenza siano ancora intatte. L’altra stoccata il Comitato la riserva al sindaco di Monte San Giusto, al quale torna a sollecitare un confronto sul tema della discarica.