Ristrutturazione del municipio, caserma e cimitero: ecco le priorità

Approvato il programma triennale delle opere pubbliche. Cardinali: "Subito i marciapiedi in via della. Stazione e viale Della Vittoria".

Ristrutturazione del municipio, caserma e cimitero: ecco le priorità

Approvato il programma triennale delle opere pubbliche. Cardinali: "Subito i marciapiedi in via della. Stazione e viale Della Vittoria".

La ristrutturazione del palazzo comunale, l’ampliamento del cimitero e l’adattamento a caserma dell’ex scuola di via Marconi. Questi gli interventi più importanti, previsti dall’Amministrazione comunale di Montecosaro nell’ambito del programma triennale delle opere pubbliche, approvato nell’ultimo Consiglio comunale. L’investimento più oneroso riguarda il miglioramento sismico del complesso Agostiniano, dove sono ospitati gli uffici comunali: si tratta di un finanziamento complessivo di 4.400.000 euro, "con i denari reperibili – spiega il vicesindaco Lorella Cardinali – attraverso i fondi Sisma". C’è poi il capitolo riguardante la caserma dei carabinieri, attualmente collocata nello stabile di via Redipuglia, ma in odore di trasferimento. Il rischio di perdere un importante servizio per la comunità montecosarese è piuttosto concreto, da qui l’idea di adattare l’ex scuola elementare, in via Marconi, attualmente sede della locale Protezione civile. I lavori per trasformare l’edificio in caserma costeranno 650.000 euro circa e si dovrà accedere ad un mutuo, che nel tempo verrà ripagato dal contratto d’affitto. 390.000 euro sono invece previsti per il secondo stralcio di lavori di ampliamento del cimitero, mentre a "metà aprile – fa sapere Cardinali – ci riuniremo per fare una variazione al bilancio: gli interventi ai marciapiedi di viale Della Vittoria e via della Stazione (210 000 euro) verranno effettuati quest’anno e non il prossimo, come erroneamente è stato scritto nello schema". Marciapiedi da rifare anche al lato est di via Don Bosco, per una spesa di 200.000 euro. Infine, sono in programma efficienza energetica e abbattimento delle barriere architettoniche alla scuola media Padre Matteo Ricci. Al capitolo risorse, il Comune segna un totale di 6.685.000 euro in tre anni, di cui 5.075.000 euro provenienti da "entrate aventi destinazione vincolata per legge", 1.560.000 euro attraverso la contrazione di mutui e 50.000 mediante "apporti di canali privati".

Francesco Rossetti