Scuola media Padre Matteo Ricci di Montecosaro

I volontari hanno ricordato le cure assicurate nei luoghi di conflitto e la promozione dei diritti umani

Scuola media Padre Matteo Ricci di Montecosaro
Scuola media Padre Matteo Ricci di Montecosaro

Emergency è un’Associazione italiana indipendente neutrale, non governativa e non lucrativa, fondata il 15 maggio del 1994 a Milano per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime civili di guerra e della povertà. Il fondatore dell’associazione è stato Gino Strada assieme alla moglie Teresa Sarti e a un gruppo di amici. L’associazione promuove la pace, la solidarietà e il rispetto dei diritti umani in quei posti dove queste condizioni non sono assicurate e fanno di tutto lavorando quotidianamente per sostenere tali principi verso le persone bisognose, offrendo cure mediche gratuite a chi vive in condizione di guerra o è stato colpito da mine antipersona o vive in estrema povertà.

E’ nata come emergenza per curare i feriti di guerra, soprattutto in Afghanistan, poi ha creato una rete di ospedali in zone pericolose a rischio bombardamenti, specie nei paesi africani e asiatici.

Da allora i suoi volontari sono intervenuti in 20 Paesi, costruendo ospedali, centri chirurgici, di riabilitazione, pediatrici, posti di primo soccorso, centri sanitari, ambulatori e poliambulatori, ambulatori mobili, un centro di maternità e uno di cardiochirurgia. Su sollecitazione delle autorità locali e di altre organizzazioni hanno contribuito a ristrutturare e equipaggiare le strutture sanitarie già esistenti .

L’Associazione si è dedicata anche alle vittime delle pandemie, della fame, della povertà in luoghi privi di strutture sanitarie e in Italia dove offre aiuto gratuito agli immigrati e ai lavoratori agricoli stranieri.

Nonostante la scomparsa del fondatore nel 2021, il suo invito alla difesa dei diritti civili e alla condanna della guerra è stato accolto da medici, chirurghi, infermieri, volontari e collaboratori, che lavorano nei vari centri ospedalieri, chirurgici, pediatrici e ambulatori per alleviare la sofferenza in varie parti del mondo. Quanto svolto da Emergency, si basa sui alcuni principi della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Eguaglianza. Ogni essere umano ha il diritto di essere curato a prescindere dalla condizione economica e sociale, dal sesso, dall’etnia, dalla lingua, dalla religione e dalle opinioni. Qualità. Sistema sanitari di alta qualità devono essere basati sui bisogni di tutti ed essere adeguati ai progressi della scienza medica. Non possono essere orientati, strutturati o determinati dai gruppi di potere né dalle aziende coinvolte nell’industria della salute. Garantisce cure a chiunque ne abbia bisogno, senza discriminazioni politiche, ideologiche o religiose. Proprio Gino Strada, diceva “va fatto perché è giusto” riferito al diritto alla cura. Questo è uno dei diritti fondamentali, ed è anche di questo che ci hanno parlato i volontari di Emergency. No alla guerra. Con la campagna “Fermiamo la guerra, firmiamo la pace” si è svolta una raccolta firme per la legge di iniziativa popolare sul ripudio della guerra sancito dall’articolo 11 della nostra Costituzione.

Classe 1ª A