Si sblocca il ponte sul Chienti. Una nuova ditta per i lavori

Sopralluogo di Regione e amministratori comunali. BaldellI: "Ci sono stati dei problemi tecnici. Dal 2020 sulle ciclovie abbiamo investito 28 milioni" .

Si sblocca il ponte sul Chienti. Una  nuova  ditta per i lavori

Si sblocca il ponte sul Chienti. Una nuova ditta per i lavori

Revocato il contratto alla ditta che aveva vinto la gara di appalto per la realizzazione del ponte ciclo-pedonale sul fiume Chienti, che collegherà Civitanova a Porto Sant’Elpidio, snodo importante della ciclovia adriatica. La Regione Marche è pronta ad attivare le procedure per la nuova assegnazione per far cominciare i lavori prima possibile. L’assessore regionale Francesco Baldelli, con deleghe a infrastrutture e lavori pubblici, ha voluto immediatamente comunicare la notizia ai sindaci di Civitanova e Porto Sant’Elpidio, rispettivamente Fabrizio Ciarapica e Massimiliano Ciarpella, nel corso di un sopralluogo organizzato ieri pomeriggio sull ciclabile del Chienti. C’erano anche il consigliere regionale Pierpaolo Borroni, il vicesindaco di Porto Sant’Elpidio Andrea Balestrieri, ingegneri e tecnici.

"Abbiamo incontrato dei problemi tecnici che hanno costretto gli uffici regionali a delle interlocuzioni con la ditta che si è aggiudicata il lavoro – ha spiegato l’assessore Baldelli –, un lavoro che è stato consegnato nel mese di aprile dell’anno appena trascorso insieme al ponte ciclopedonale sul fiume Cesano che unisce Marotta con Senigallia. Siamo stati fortunati a nord, con un ponte che vedrà la luce tra qualche mese, mentre qui ci sono stati alcuni ostacoli che devono essere superati. In queste ore mi è arrivata la comunicazione che è stato notificato il decreto di revoca alla ditta che si è aggiudicata il lavoro, poi verranno attivate le procedure per l’assegnazione ad altra società. Da settembre/ottobre 2020, insieme al presidente Acquaroli, abbiamo messo a terra circa 28 milioni di risorse per le ciclovie marchigiane, per oltre 70 chilometri di progetti realizzati".

"Questa opera collegherà due città che già comunicano – ha detto il sindaco di Porto Sant’Elpidio –, due realtà simili che nel periodo estivo raddoppiano, se non triplicano, il bacino di utenza. È importante che terminino queste procedure di carattere tecnico e sono fiducioso che i lavori partiranno nel più breve tempo possibile". "Ringrazio la Regione per lo sforzo che sta facendo per far partire questa importante opera di collegamento – ha detto il sindaco Ciarapica –, Civitanova e Porto Sant’Elpidio sono due città turistiche e questa opera rafforza i servizi per due realtà che vivono di turismo. Siamo contenti che ci sia stato lo sblocco di questo cantiere fermo per colpa di questioni tecniche che per chi amministra il territorio sono, purtroppo, possibili". Il termine dei fondi è previsto per dicembre 2025.