Sorpreso in casa con la cocaina e l’agenda con i nomi dei clienti

Durante la perquisizione i carabinieri hanno rinvenuto 20 grammi di droga. Il 46enne posto ai domiciliari.

Sorpreso in casa con la cocaina e l’agenda con i nomi dei clienti

I carabinieri hanno effettuato un controllo in casa del 46enne trovando la droga

Si trovava a casa sua, a Porto Potenza, quando i carabinieri lo hanno raggiunto là dentro per un controllo, trovandogli alla fine quasi 20 grammi di cocaina. Per questo motivo è stato arrestato un 46enne originario della Puglia ma residente in città, di professione operaio e incensurato, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. L’episodio è avvenuto ieri, nella zona centro-nord di Porto Potenza. In tarda mattina, una pattuglia dei militari della locale stazione ha bussato alla porta dell’abitazione dell’uomo, che si trova vicino all’oratorio Don Bosco. A quel punto, i carabinieri si sono subito insospettiti per l’atteggiamento alquanto nervoso dell’uomo e hanno passato al setaccio l’appartamento. In breve sono spuntate fuori diverse confezioni con all’interno della cocaina che era divisa in più dosi e, secondo gli inquirenti, pronte anche per la vendita. Alcune sarebbero state nascoste nei mobili di casa, altre nella sua auto. Inoltre sono stati ritrovati pure due bilancini di precisione, dei ritagli di cellophane e altro materiale adatto per il confezionamento dello stupefacente. Allo stesso tempo, i militari dell’Arma hanno trovato un quaderno con scritti diversi nominativi e cifre. E stando sempre a una prima ricostruzione degli investigatori, quelle annotazioni potrebbero ricondurre agli eventuali clienti del 46enne. Perciò, tutto quel materiale e la cocaina rinvenuta - in totale poco meno di 20 grammi - sono stati posti sotto sequestro. Subito dopo i carabinieri hanno proceduto ad arrestare l’uomo per il reato di detenzione di droga ai fini di spaccio, per poi collocarlo sotto il regime dei domiciliari nella sua abitazione, in attesa dell’udienza di convalida in tribunale che ci sarà probabilmente a inizio della prossima settimana. Il 46enne è difeso dall’avvocato Simone Santoro.