Turismo, altra sfida del Cai. Presto un nuovo sentiero

Ne ha tracciati tre dando vita al cosiddetto "Anello del Monte San Pacifico". Ora dalla giunta ha avuto l’incarico che mira a valorizzare il territorio.

Turismo, altra sfida del Cai. Presto un nuovo sentiero

Turismo, altra sfida del Cai. Presto un nuovo sentiero

Il Cai di San Severino al lavoro per tracciare un nuovo sentiero. La giunta ha di recente affidato l’incarico agli esperti escursionisti settempedani per un nuovo progetto di tracciatura sentieristica. L’obiettivo è rispondere al crescente interesse verso il turismo lento, che rappresenta un’importante occasione di valorizzazione e promozione del territorio. In particolare, il nuovo incarico riguarda la tracciatura e l’apposizione della specifica segnaletica del terzo sentiero escursionistico individuato nell’area denominata "Acqua Trua". Di recente gli esperti del Cai settempedano avevano tracciato ben tre sentieri dando vita al cosiddetto "Anello del Monte San Pacifico", un percorso di livello escursionistico, quindi di media difficoltà, che attraverso tratturi che partono da luoghi diversi, arriva a due siti simbolo del territorio: la Buca del terremoto e la chiesa della Madonna del Monte. In tutto tre nuove camminate, descritte sulle mappe con i numeri 205, 206 e 206A, che da secoli rappresentano il punto di incontro tra le genti del territorio settempedano. Ogni sentiero è un itinerario autonomo e può essere percorso nei due sensi di marcia.

Il sentiero 205, da ponte Sant’Antonio arriva alla chiesa della Madonna del Monte mentre i sentieri 206 e 206A, essendo collegati tra loro, possono anche essere percorsi proprio come un giro circolare salendo da un sentiero e scendendo dall’altro, essendo peraltro poco distanti. Il primo parte dal santuario di San Pacifico, il secondo dal parcheggio del crossodromo comunale. Nel territorio settempedano passano inoltre diversi cammini, quello Lauretano, quello dei Cappuccini, il Coast to Coast e il nuovo Cammino dei Forti, un tracciato circolare che parte e arriva a San Severino e consente ai camminatori di attraversare i comuni limitrofi e che sta attraendo sempre più visitatori.