Una grande stagione sinfonica nel segno dell’orchestra Rossini

Primo spettacolo il 22 dicembre con La Traviata di Verdi. L’assessore Ciccardini:. "Serate di altissima qualità".

Una grande stagione sinfonica nel segno dell’orchestra Rossini

Una grande stagione sinfonica nel segno dell’orchestra Rossini

Presentata la Stagione sinfonica del teatro Piermarini di Matelica, organizzata dall’orchestra Rossini di Pesaro: "Abbiamo deciso di proporre tre spettacoli – ha spiegato al foyer del teatro il sovrintendente e presidente dell’orchestra, Saul Salucci –: titoli molto chiari e conosciuti. Il primo, La Traviata di Giuseppe Verdi, sarà venerdì 22 dicembre". Il secondo spettacolo è previsto per domenica 25 febbraio, e vedrà protagoniste due prime parti dell’orchestra nella prestigiosa veste di soliste: la sezione dei flauti sarà infatti impegnata in due brani divertenti e virtuosistici, con il primo flauto Osr Elena Giri che si cimenterà nella "Fantasia su temi di Carmen di Bizet per flauto e orchestra", mentre l’ottavinista Osr Fabiola Santi (presente alla conferenza di presentazione) proporrà il "Concertino per ottavino, archi e cembalo"; il programma della serata sarà completato da un brano scritto dal compositore Danilo Comitini e dedicato ad Antonio Manzi, pittore e scultore toscano, autore dell’opera in bronzo "Sei tutto per me", monumento al musicista pesarese Riz Ortolani. A chiusura della stagione, sabato 21 aprile, l’Orchestra sinfonica Rossini schiererà sei solisti selezionati per il musical "Moulin Rouge", il tutto sotto la guida della regista e coreografa Laura Mungherli e la bacchetta del maestro Daniele Rossi, autore delle trascrizioni e adattamenti delle musiche di David Bowie, Elton John, Police, Christina Aguilera. A conclusione della conferenza, il presidente Salucci ha espresso grande soddisfazione per la grande sinergia con le istituzioni pubbliche. "Dopo gli appuntamenti della scorsa stagione con l’Orchestra Rossini, abbiamo pensato di strutturare un programma più corposo – ha spiegato inoltre l’assessore alla cultura, Giovanni Ciccardini –. Tre eventi di altissima qualità".