Vandali nella notte. Danni agli arredi esterni di un ristorante

Il gestore della macelleria-ristorantino "Il Giovane favoloso" a Recanati si dice soddisfatto per l'afflusso di turisti nel weekend pasquale, ma esprime rabbia per i vandali che hanno danneggiato e rubato arredi esterni cari per i ricordi legati ad essi. Auspica maggiore attenzione verso i turisti e la realizzazione di gazebo nella piazza.

Vandali nella notte. Danni agli arredi esterni di un ristorante

Giovanni Meriggi all’esterno della sua bottega

Giovanni Meriggi, gestore della macelleria-ristorantino "Il Giovane favoloso" in piazza Leopardi, si dice soddisfatto per i tanti turisti che hanno invaso Recanati nel weekend pasquale. Purtroppo però deve condividere questi momenti di gioia anche con una buona dose di rabbia a causa dei soliti vandali notturni che se la sono presa con gli arredi esterni del suo locale, motivo anche di attrazione. Ma i balordi non si sono solo limitati a danneggiare alcuni arredi ma li hanno proprio prelevati dal muro e fatti sparire.

Si tratta di due vecchie botticelle del vino, una ruota di una delle sue carrozze di cavalli, (poi sostituita con una di riserva), sulla quale era appeso un cartello con le sue specialità culinarie, dal "panino unto e bisunto" al ciauscolo di casa, e una vecchia mazza di legno con cui suo nonno prima e suo padre poi batteva la carne o modellava i prosciutti prima di metterli sotto sale. Un danno minimo in termini economici, ma pesante per i ricordi legati a quegli oggetti e per la rabbia di vedere il suo impegno sbeffeggiato dai soliti vandali.

"Venerdì sera, quando me ne sono andato – racconta –, era tutto in ordine, ma sabato mattina presto, quando ho riaperto la bottega, ho avuto l’amara sorpresa. Purtroppo la telecamera in piazza non funziona e, quindi, non è possibile individuare gli autori della bravata. Per fortuna, a consolarmi ci hanno pensato i tanti turisti che hanno scelto la mia bottega per mangiare attirati dal bel tempo di questi giorni. Ho addirittura programmato ben tre turni di presenze arrivando a servire il cibo ben oltre le tre di pomeriggio. Recanati deve imparare ad essere più flessibile e disponibile nei confronti delle esigenze dei turisti e mi auguro che si possa finalmente attuare il progetto di realizzare dei gazebo per trasformare la piazza nel salotto buono della città dove fermarsi anche durante l’inverno".

Asterio Tubaldi