Ztl, il cartello è sbagliato. Sostituito, è di nuovo errato

Pasticciaccio nella segnaletica di Porta Nuova che conduce a Casa Leopardi A segnalare l’accaduto il barbiere Fabio Semplici: "Se fate ricorso vincete"

Il cartello sbagliato viene sostituito
Il cartello sbagliato viene sostituito

Recanati (Macerata), 20 agosto 2023 – ”Se siete entrati nel varco di Porta Nuova, che conduce a Casa Leopardi e al quartiere di Montemorello, in un orario in cui è in vigore la ztl potete tranquillamente fare ricorso e non pagare la multa". Non è un atto di disobbedienza civile contro le multe che dissanguano gli automobilisti, ma semplicemente un gesto dovuto al fatto che il cartello posto all’ingresso del varco, che sorge a pochi metri dal Parco del Colle dell’Infinito, è sbagliato. È quanto segnala puntualmente Fabio Semplici, che fa il barbiere in via Montemorello e ha fatto della lotta contro la ztl ormai una battaglia solitaria e coraggiosa visto che i suoi colleghi commercianti ormai si sono arresi o, meglio, ancora rassegnati. Il cartello, che ieri prontamente è stato rimosso da un operaio del Comune, riportava effettivamente la data sbagliata relativa al periodo in vigore della ztl: cioè, anziché dal primo luglio al 9 settembre, dal primo settembre al 9 dello stesso mese. L’errore è comparso quando recentemente hanno sostituito il vecchio cartello, anche questo non corretto perché mancavano le indicazioni degli orari della ztl nella giornata di sabato, quando il divieto di accesso nel varco è anticipato alle 10 rispetto agli altri giorni feriali della settimana che è, invece, fissato alle 11.

La cosa assurda è che nel rimuovere ieri il segnale stradale sbagliato, questo è stato sostituito con quello che c’era prima mancante della ztl nella giornata di sabato. In quel giorno che si fa? "Siamo alle comiche – continua il barbiere nel suo post sui social –. Ma non so se ridere o piangere, ma in che mani siamo? Forse per il 10 settembre riusciranno a mettere i cartelli giusti. Che roba. Certo che di cartelli ne abbiamo una bella collezione". "Chissà se qualche collezionista è interessato ad acquistarla", ci scherza su un altro cittadino. Qualche settimana fa il Comune si è trovato a sostituire un altro cartello che indicava sempre un orario sbagliato dell’avvio della ztl rispetto all’ordinanza del sindaco adottata verso la fine di giugno. Insomma, è chiaro che in quest’estate non c’è stato un grande feeling dell’amministrazione con i segnali stradali. Anzi, tutt’altro. Una serie di errori e strafalcioni che ha contribuito non poco ad accrescere il disagio e la rabbia fra gi automobilisti.