Banchieri pensa positivo "Vis, atteggiamento giusto"

L’allenatore fa il punto dopo il pari in rimonta nel test contro il Mantova "I ragazzi hanno fatto bene, anche se è chiaro che ci sono correzioni da fare".

PESARO

di Amedeo Pisciolini

L’amichevole di sabato a Mantova ha soddisfatto il tecnico biancorosso Banchieri: "La ritengo intanto l’unica amichevole attendibile di questo precampionato perché abbiamo giocato per due tempi la prima volta contro una squadra di pari categoria anche se di un altro girone, peraltro forte e ben allenata, sono contento bello spirito nostro e dell’atteggiamento messo in campo al di là del risultato che in agosto credo sia l’ultima cosa che conta. In questo periodo conta fare squadra, amalgamare il gruppo, contano l’atteggiamento e il senso di appartenenza. I ragazzi hanno avuto queste caratteristiche, poi sappiamo bene che c’è tanto da lavorare, sappiamo bene che abbiamo margini di miglioramento, che col Mantova era il cinquantesimo allenamento da luglio e sappiamo che andiamo ad affrontare un campionato affascinante ma chiaramente difficile perché dobbiamo essere altamente competitivi per essere all’altezza, mantenere la categoria e valorizzare i giovani. Contro il Mantova per tutta la gara abbiamo schierato sei-sette under, nel finale quando abbiamo recuperato la partita c’erano 8 under in campo, ma al di là del gol del pareggio abbiamo avuto almeno 4 o 5 occasioni pressando in alto per andare a rete e questo è importantissimo. Siamo contenti, ma dobbiamo correggerci dove abbiamo sbagliato qualcosa nel primo tempo e migliorarci negli aspetti che vanno ritoccati in questo periodo dell’anno".

"Sul 2-0 per loro – ha aggiunto il mister biancorosso – ho detto alla squadra di continuare a giocare e pressare alto e sono stati bravi, abbiamo avuto nel finale molte occasioni per andare a rete. Stiamo dando minutaggio a Marcandella, a Di Paola, ragazzi che hanno avuto degli infortuni lunghi, abbiamo tenuto a riposo precauzionale Mamona e Valdifiori, ha fatto bene Sylla che era a mezzo servizio, ma vorrei rimarcare lo spirito di tutti, anche di quelli entrati che hanno fatto veramente molto: fa piacere perché si vede un’identità, lo spirito, l’atteggiamento da Vis, di chi non molla mai. Poi siamo qui per migliorarci, mantenere la categoria è il nostro sogno, però quello che conta in queste partite non è il risultato ma lo spirito, quello che ho visto in qusta circostanza".

Sul fronte del Mantova, a fine gara, mister Davide Possanzini ha commentato: "Abbiamo fatto molto bene nel primo tempo nonostante il campo fosse bruttino, andando in gol e vicino ad altre marcature, poi c’è stato un nostro infortunio (il portiere del Mantova ha sbagliato un passaggio in area, ndr) e la Vis ne ha approfittato riducendo le distanze. Una Vis che non ha mollato mai e ha fatto un bel secondo tempo, tosto, pieno di fisicità. La Vis nella seconda parte della partita ci ha messo in difficoltà". In luce tra gli altri Lorenzo Loru, e con buoni spunti e ottima tecnica anche l’ultimo arrivato Iervolino, entrato ad inizio ripresa.

Non farà parte della Vis per la prossima stagione Vahid Selimovic, difensore lussemburghese classe 1997 e con un passato anche nel campionato francese che era in prova.