Bianco guarda a Marassi con ottimismo: "Siamo pronti al risultato prestigioso"

"Anche se sappiamo che la Sampdoria ha appena battuto un Cittadella in gran forma e gioca davanti a un pubblico importante"

Bianco guarda a Marassi con ottimismo: "Siamo pronti al risultato prestigioso"
Bianco guarda a Marassi con ottimismo: "Siamo pronti al risultato prestigioso"

La vittoria sul Parma ha guarito i mali del Modena? Paolo Bianco se lo augura: "È stata una vittoria importante, arrivata in un momento per noi delicatissimo. Contro la capolista abbiamo disputato una gara quasi perfetta. Tre gol non li avevamo mai fatti, sono arrivati tutti su azione, e sono emersi valori che ultimamente ci erano mancati. Spero che questa vittoria ci proietti verso un bel finale di stagione". Sui nuovi arrivati: "Sono ragazzi di qualità, con le caratteristiche che servono al Modena. Di Stefano, acquistato definitivamente, è un 2002 che aveva fatto benissimo nelle giovanili della Sampdoria, bene a Gubbio e in questa stagione a Lecco aveva già giocato tanto. È un giocatore per il presente ma anche per il futuro del Modena. Santoro lo seguivamo da un po’, in C era sprecato perché la sua categoria è almeno la Serie B dove ha già giocato. Guarino è un ragazzo nel giro delle nazionali giovanili, ha grandi prospettive e va ad aggiungersi agli altri difensori anche se in questo momento è infortunato, ma lo sapevamo. Questi acquisti servono perché nella seconda parte di stagione, a differenza della prima, con le ammonizioni salgono i diffidati, ne abbiamo già otto, e arrivano le squalifiche".

Sulla gara d’andata e sulla Sampdoria: "Una partita negativa per chi guarda solo il risultato, il loro primo gol è scaturito da una palla che abbiamo ingenuamente perso a metà campo, e nell’ultimo minuto del primo tempo c’era un clamoroso rigore a nostro favore, un errore ammesso in riunione anche dal designatore Rocchi. La Sampdoria arriva da una vittoria importante sul campo del Cittadella, una delle squadre più in forma. Era andata in svantaggio e ha mostrato grande carattere nel ribaltare il risultato. L’affronteremo nel suo stadio e sappiamo come i suoi tifosi sanno spingerla, ma noi siamo pronti per conquistare un risultato prestigioso". Sul 3-5-2 e la possibilità di riproporlo: "Contro il Parma pensavo che fosse giusto e si è rivelato tale. Sarà riproposto ma non sarà il nostro modulo fisso". Su Ponsi, Abiuso e Battistella: "Ponsi è al secondo campionato di B, Abiuso un anno fa era in C e Battistella la scorsa stagione ha avuto un grave infortunio, la rottura di un crociato, lo abbiamo atteso e il suo momento è arrivato. Sono giovani, hanno gli alti e bassi di quelli della loro età, ma se non ce li porteranno via possono dare tanto al futuro del Modena". Su Seculin preferito ai Gagno: "Dopo l’infortunio Gagno si è dimostrato meno sereno, pensavo che giocando sarebbe tornato quello di prima, ma non è avvenuto e gli ho preferito Seculin. Non è solo una scelta tecnica, ma anche una decisione per tutelare un ragazzo che in questo momento non è sereno".

Rossano Donnini