"Biblioteche digitali e angoli lettura. Il polo scolastico guarda al futuro"

Nonantola, investiti 200mila euro per le aule dell’istituto ’Fratelli Cervi’ dotato di nuove tecnologie

"Biblioteche digitali e angoli lettura. Il polo scolastico guarda al futuro"
"Biblioteche digitali e angoli lettura. Il polo scolastico guarda al futuro"

Ci sono grandi novità per l’istituto comprensivo "Fratelli Cervi" di Nonantola. Diverse aule di tutti i plessi, infatti, sono state rinnovate sia negli arredi sia nelle tecnologie. A presentare in anteprima l’intervento effettuato è la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo, prof.ssa Anna Valentini, che poi illustrerà i lavori alla città nella mattinata di sabato 10 febbraio, quando è prevista l’inaugurazione ufficiale a partire dalle 10,30. "Anche il nostro istituto – spiega Valentini – ha avuto accesso a un finanziamento Pnrr per la realizzazione di aule innovative. Ci è stato concesso un contributo di circa 200.000 euro, che ci ha permesso di realizzare interventi in sei aule, di aggiornare la nostra strumentazione didattica e di mettere a disposizione degli studenti nuovi spazi, sia per la scuola primaria, sia per la secondaria di primo grado. Nello specifico – prosegue Valentini – abbiamo spostato, grazie ad uno specifico intervento dell’amministrazione comunale, la segreteria e la sala docenti delle Fratelli Cervi, ricavando nuovi spazi per la didattica. Diverse aule, in tutti i plessi, sono state dotate di arredi innovativi che consentono di riconfigurarsi rapidamente per supportare attività e stili di apprendimento diversi. Sono state inoltre create biblioteche digitali e appositi angoli lettura. Tutte le aule sono state completamente cablate per potere ospitare nuove tecnologie e abbiamo acquistato 7 carrelli mobili e più di 200 computer, in modo che ogni piano dell’istituto possa avere il suo laboratorio di informatica mobile. Inoltre, una delle novità è rappresentata anche dagli spazi "debate", in linea con le scuole anglosassoni. In questi spazi, gli studenti divisi in due squadre potranno esercitarsi a dibattere e confrontarsi, sostenendo tesi opposte su un determinato argomento. Marco Pederzoli