Carpi, Nepi e Trombetta: idee per l ’attacco. A centrocampo piace il nome di Amayah

Il ds Bernardi traccia le strategie degli acquisti. Per l’attacco la pista più calda è quella che conduce a Karlsson.

Carpi, Nepi e Trombetta: idee per l ’attacco. A centrocampo piace il nome di Amayah

Carpi, Nepi e Trombetta: idee per l ’attacco. A centrocampo piace il nome di Amayah

Nell’attesa della presentazione ufficiale, il ds Marco Bernardi da due settima sta tracciando le linee del mercato del Carpi, fra le conferme che verranno ufficializzate nei prossimi giorni e le novità. Per l’attacco, oltre alla pista di Monachello (per cui il Mantova è disposto a pagare metà ingaggio) e a quella di Karlsson del Venezia (ex Vis), spunta il nome di Alessio Nepi, attaccante 2000 di proprietà della Pro Vercelli che l’anno scorso ha segnato 6 reti (più un assist) in 38 gare con la maglia dei piemontesi. Cresciuto fra Ascoli e Fermana, ha alle spalle già 140 gettoni con 18 reti in Serie C fra Pro, Fano, Fermana, Alessandria, Lecco e Renate.

Già cercato la scorsa estate, sul taccuino c’è anche Giacomo Svidercoschi (’99) che al Legnago ha segnato 6 gol in 34 presenze dopo essersi messo in luce negli anni precedenti di D con Dolomiti Bellunesi (15 nel 2022-23), Nuova Florida e Real Monterotondo (sempre 15 nel 2021-22 divisi fra le due squadre). Due profili giovani, con già esperienza in C e la "fame" che cerca il Carpi per la nuova avventura in C. Ma i biancorossi pescheranno anche qualche "perla" in Serie D, dove ci sono tanti giocatori che attendo la chance giusta. Per questo un occhio speciale è sul Corticella che ha tre giocatori che sembrano pronti per il salto.

Uno è Michele Trombetta (’94), ex Modena, Cittadella e Castelfranco, ariete che ha già fatto male tante volte ai biancorossi e negli ultimi due tornei coi felsinei ha segnato 28 gol (più 5 assist) in 65 gare, quasi una rete ogni due partite. Per la mediana il mirino è invece su Precious Amayah (2000), a sinistra nella foto, mediano dal chilometraggio illimitato e dal fisico possente cresciuto nel Verona e poi passato in D da Monterosi e Casale, che negli ultimi due anni a Corticella ha messo insieme 66 gettoni e segnando 4 gol. Poi occhio a Diego Mordini (2003) nato a Pievepelago e cresciuto nel Modena, tuttofare dalla mediana in su, che da mezz’ala o da esterno d’attacco ha timbrato 7 volte in 29 gare, confezionando pure 4 assist a coronamento di un campionato eccellente. In difesa occhi puntati su Mateo Stickler, esterno austriaco classe 2005 avversario col Prato (31 gare e un gol), che è nel mirino dell’Empoli e proprio dai toscani potrebbe arrivare in prestito.

Davide Setti