Cittadella, sesta vittoria. Tesa segna il gol decisivo

La capolista Cittadella batte la Correggese 2-1 con gol decisivo di Caesar Tesa, allontanando la terza dal sogno promozione.

Cittadella, sesta vittoria. Tesa segna il gol decisivo

Caesar Tesa (Cittadella)

CITTADELLA

2

CORREGGESE

1

CITTADELLA: Narduzzo, Azzi, Boilini, Covili, Aldrovandi, Caselli, Pezzani (43’st Mondaini), Vernia (32’st Caesar Tesa), Guidone, Malivojevic (45’st Bandaogo), Martinez. A disp.: Rosa, De Lucca, Arati, Pivetti, Falanelli, Ridolfi. All. Salmi

CORREGGESE: Raccichini, Ghizzardi (46’st Gigli), Prasso (46’st Catellani), Galli (27’st Vezzani), Bertozzini, Benedetti, Simoncelli, Truzzi (43’st Colombo), Cappelluzzo (7’st Vaccari), Luppi, Leonardi. A disp.: Vioni, Ughetti, Staiti, Solinas. All. Gallicchio

Arbitro: Dumitrascu di Finale Emilia

Reti: 30’ Guidone, 42’ Cappelluzzo, 43’st Caesar Tesa

Note: ammonito Caselli

Ci pensa Caesar Tesa e mettere l’ennesimo tassello nella straordinaria marcia della Cittadella (ancora a + 6 sul Terre) verso la Serie D. Un gol a 2’ dalla fine del centrocampista, dentro da 15’, vale la sesta vittoria di fila (12esima nelle ultime 13…) della capolista, che toglie dai giochi la Correggese terza che veniva da 7 vittorie e ora è a -12 e a 4 turni dalla fine fa prendere forma al count down promozione. Ci prova subito Verna con un destro che sorvola l’incrocio dei pali. Poi Raccichini è attento su Malivojevic e Simoncelli risponde con una botta di poco alta. Al 25’ Malivojevic dal limite costringe Raccichini a una grande risposta. Al 30’ Vernia ruba palla e mette Guidone (in più che sospetto offside) davanti al portiere per l’1-0. Immediato il pari: Simoncelli crossa, il 2006 Truzzi sfiora e serve Cappelluzzo che non sbaglia. Nella ripresa Martinez va via centralmente e colpisce il palo esterno. Al 35’ Luppi viene anticipato in area sul più bello e al 43’ da corner Caesar Tesa batte Raccichini di testa per il 2-1 che avvicina il sogno. "Abbiamo fatto qualcosina in più di loro meritando di vincere e forse c’era un rigore per noi nella ripresa, non mi ricordo di parate di Narduzzo" spiega mister Salmi. "Abbiamo giocato alla pari con la capolista, il pari sarebbe stato meritato" invece il commento di Gallicchio.