"Con il Modena punto a qualche gol in più"

Palumbo: "Con gli assist di Tremolada sarà più facile. Sto ancora inseguendo la miglior forma, ma per la Coppa Italia sarà pronto"

"Con il Modena punto a  qualche gol in più"
"Con il Modena punto a qualche gol in più"

DIMARO (Tn)

Dal suo arrivo, le aspettative e le ambizioni di chi segue il Modena, si sono decisamente alzate. Perché Antonio Palumbo, 26 anni e 118 presenze in B, è uno di quelli che i sogni può alimentarli. Nel ritiro di Dimaro si è progressivamente inserito, rispetto a Fanano sta crescendo sia in campo che nel rapporto coi nuovi compagni. Dopo aver chiuso un capitolo importante per la propria carriera, a Terni, ecco quella Modena che un pizzico era già nel suo cuore e dove ha vissuto da piccolino con la famiglia. Un cerchio che si è chiuso, ora ci sono i sogni gialloblù da realizzare. Ai microfoni di Trc, il centrocampista si è presentato ufficialmente dopo la primissima sgambata di una mezz’oretta con il Torino.

Palumbo, lei è il colpo di mercato atteso dai tifosi

"Sapevo dell’interesse del Modena anche a gennaio. Questo mi ha fatto molto piacere, quando si è presentata la possibilità di venire qui tra giugno e luglio non ho esitato".

Cosa l’ha convinta?

"Società importante, me ne hanno parlato tutti molto bene. Vedo un ambiente famigliare, è un dettaglio non indifferente, è uno stimolo in più che ti spinge a scegliere un posto piuttosto che un altro".

A Terni lei ha dato tanto e ha ricevuto altrettanto. Immaginiamo non sia stato semplice

"Non lo è stato, sono cresciuto lì, vivo lì, la mia vita è lì. Andare via è stata abbastanza dura, non credevo ma mi ci vorrà qualche tempo per ambientarmi qui dove sono felice di essere ora".

Tra l’altro, lei a Modena ha vissuto da piccolo

"Sì, in provincia. Fino ai 5 anni ho vissuto coi miei zii e i miei genitori, avevo tutta la famiglia qui. Poi i miei scelsero di tornare a Napoli, ma ho ancora gli zii a Modena".

Col Torino una mezz’ora per lei, come sta?

"Sono un pochino indietro nella condizioni rispetto agli altri perché alla fine della scorsa stagione mi sono lesionato i legamenti della caviglia. Però, mi stanno trattando molto bene. Ci siamo quasi, il prof mi ha detto che tra una decina di giorni arriverò a livello".

Quindi, per la Coppa Italia

"Sì, senz’altro".

Le ambizioni?

"Ci sono le basi per agguantare i playoff, anche l’anno scorso ci sono andati molto vicini. Quest’anno proveremo a migliorare sicuramente. Sono molto convinto, vista la squadra, lo staff e l’ambiente. Ho visto i tifosi molto uniti, ci sono grandi possibilità di riuscire".

Tremolada adora l’assist, lei?

"Piaceva anche a me, ora che giochiamo insieme potrei magari interessarmi di più ai gol... con lui sarà molto più facile".

Il suo compagno di stanza in ritiro?

"Seculin, un ragazzo molto tranquillo. Passiamo la maggior parte del tempo in camera, preferiamo riposare tra un allenamento e l’altro".

Passioni?

"Mi piace molto giocare alla Playstation, anche se avendo due bambini è complicato avere tempo. In ritiro posso sfruttare il tempo libero".

In ultimo, la classica promessa di inizio stagione

"Ripeto, sono molto contento dell’accoglienza a me riservata. Non deluderò sicuramente, ne sono convinto. La società ha fatto uno sforzo per me, dovrò ripagarli".

Alessandro Troncone