Cortile del Leccio, tornano i burattini "Cultura popolare per la solidarietà"

Sabato e domenica ’In baracca con Alex’: il ricavato sarà devoluto alle attività di ’puppet therapy’

Cortile del Leccio, tornano i burattini  "Cultura popolare per la solidarietà"

Cortile del Leccio, tornano i burattini "Cultura popolare per la solidarietà"

di Stefano Marchetti

Teste di legno, cuore d’oro. Sabato e domenica torneranno i burattini nel meraviglioso abbraccio del cortile del Leccio, al complesso San Paolo in via Selmi a Modena. E lo faranno – ancora una volta – con un nobile obiettivo di solidarietà. Giunta all’ottava edizione, la rassegna ’In baracca con Alex’ (nel commosso ricordo del burattinaio Alessandro Barberini) vuole offrire un rinnovato incontro con la lunga tradizione del teatro di figura, "un patrimonio identitario della nostra cultura popolare", sottolinea l’assessore Andrea Bortolamasi, e al contempo intende sostenere un progetto di altissimo valore sociale: il ricavato delle iniziative verrà infatti devoluto alle attività di ‘puppet therapy’ nei reparti di pediatria e oncoematologia del Policlinico di Modena. "Sì, anche i burattini curano – sorride Elisabetta Della Casa che con Moreno Pigoni ha dato vita all’associazione ‘I burattini della Commedia’ –. Già da qualche anno abbiamo portato il linguaggio del gioco all’interno dell’ospedale. Vengono organizzati piccoli laboratori di costruzione di burattini e marionette, oltre a spettacoli e letture. Per i bambini, realizzare e animare una figura crea molta empatia: i burattini aiutano ad affrontare meglio i periodi di ricovero". Allo stesso modo, vengono tenuti dei corsi di formazione sull’uso del burattini in ambito sociale, educativo e medico: il teatro di animazione è entrato appieno nelle ‘medical humanities’.

Eccoli qui Sandrone, Fagiolino, Brighella, Arlecchino, il Dottor Balanzone e naturalmente la strega cattiva e l’immancabile diavolo che finirà sconfitto a suon di randellate. Sabato 2 settembre gli appuntamenti inizieranno alle 16 con i laboratori aperti a grandi e piccoli, poi dalle 17.30 gli spettacoli tenuti da Moreno Pigoni, Mattia Zecchi e Italo Pecoretti. Si proseguirà alle 21 con le ’Fiabe in musica’ proposte dalla scuola delle arti di MuMo. Domenica si ripartirà alle 16 con la replica del laboratorio a cura di ‘Capitan Capitone’ e Brina Babini: alle 18 poi il cantastorie Matteo Curatella ci accompagnerà in un ’Viaggio nella Fantastica’ insieme alla sua fisarmonica. "Sono davvero onorata che, nel nome di mio papà, si porti avanti una tradizione con cui sono cresciuta", commenta Ilaria Barberini, figlia di Alex, a cui è dedicato tutto il programma. Spettacoli e laboratori sono a ingresso gratuito, con un’offerta libera per le finalità sociali del progetto: per partecipare è necessaria la prenotazione via email all’indirizzo info@iburattinidellacommedia.it, oppure tramite messaggio Whatsapp al 3474910867, o direttamente al Leccio da un’ora prima di ogni iniziativa.