Delitto Iacconi, sopralluogo dei Ris. Caccia alle tracce lasciate dal killer

I Ris effettueranno un sopralluogo nella casa di Acquabuona per cercare tracce dell'assassino di Giovanni Iacconi. Il presunto colpevole, un brasiliano di 27 anni, è latitante e ricercato a livello internazionale. La vittima è stata trovata strangolata nella sua abitazione di Pavullo.

Delitto Iacconi, sopralluogo dei Ris. Caccia alle tracce lasciate dal killer

I carabinieri davanti alla casa di Acquabuona di Pavullo dove è stato assassinato Giovanni Iacconi

Un nuovo sopralluogo per trovare eventuali tracce lasciate dall’assassino ma anche elementi ulteriori che consentano agli inquirenti di meglio comprendere la dinamica del delitto e, soprattutto, il movente. Il prossimo 5 marzo i Ris entreranno nell’abitazione di Acquabuona, Pavullo dove il 20 gennaio scorso è stato trovato il corpo senza vita del 54enne Giovanni Iacconi. A dare incarico agli esperti dell’Arma la procura di Modena al fine di compiere rilievi e accertamenti tecnici irripetibili sul luogo del delitto.

Quel che è certo è che la vittima ed il presunto assassino, il brasiliano 27enne oggi ricercato a livello internazionale, da qualche giorno si trovavano in Appennino, nell’abitazione di famiglia di Iacconi. La conferma era arrivata da alcuni vicini di casa della vittima. Il 54enne e il giovane straniero convivevano da tempo a Fiorano e, ogni tanto, si recavano appunto insieme sulle nostre montagne, in particolare nei week end. La vittima era una persona molto riservata: difficile oggi capire o ipotizzare cosa possa essere capitato tra le mura della villetta della piccola frazione montana. Quel che è certo è che l’uomo, la cui salma è stata trovata arrotolata in un lenzuolo e nascosta sotto al letto, è stato ammazzato e con brutalità. Infatti i primi esiti dell’accertamento autoptico hanno evidenziato la rottura dell’osso ioide, il che fa ritenere che il decesso sia avvenuto per strangolamento o strozzamento. C’era forse stato un diverbio tra i due uomini prima del terrificante epilogo? Come noto non sono arrivate certo risposte dall’unico indagato per l’omicidio, dal momento che il giovane brasiliano è sparito subito dopo il delitto. Il ragazzo è accusato di omicidio volontario, occultamento di cadavere e utilizzo indebito di carte di credito ed essendo latitante, le ricerche sono estese a livello internazionale. Dai conti della vittima sono spariti soldi presumibilmente prelevati dall’aggressore prima di sparire nel nulla. Pare che il 27enne sia fuggito in Brasile.

Valentina Reggiani