Il nuovo PalaMolza è pronto "Servirà a scuole e società"

Riqualificazione conclusa, sarà utilizzabile per pallamano, volley e attività di pattinaggio

Il nuovo PalaMolza è pronto  "Servirà a scuole e società"

Il nuovo PalaMolza è pronto "Servirà a scuole e società"

di Sofia Silingardi

Il PalaMolza ritorna ed è pronto ad accogliere scuole e sportivi. Gli impianti fotovoltaici sulla copertura e quelli per il solare termico per favorire la sostenibilità energetica e delle utenze, la posa della pavimentazione sportiva interna in ‘taraflex’ e i tracciamenti per i campi da pallamano e pallavolo, la riqualificazione della pavimentazione esterna in prossimità degli ingressi. Sono questi i principali interventi realizzati nelle ultime settimane nello storico impianto sportivo di viale Monte Kosica in cui sono quasi terminati i lavori di riqualificazione svolti negli ultimi anni. A settembre, la struttura tornerà finalmente a disposizione delle scuole e delle società per attività sportive che ne valorizzino le potenzialità per la comunità e per il territorio.

Ieri mattina si è svolta la verifica sullo stato di avanzamento degli interventi, nel corso di un sopralluogo alla presenza del sindaco Gian Carlo Muzzarelli e degli assessori Grazia Baracchi e Andrea Bosi, insieme a tecnici comunali e a rappresentanti delle aziende che hanno effettuato i lavori.

"Il PalaMolza - ha ricordato il sindaco Muzzarelli - è un pezzo di storia che riconsegniamo alla città. È un percorso importante da portare avanti sia per le scuole che per lo sport e la qualità dello sport della nostra città. Consegniamo alla città un pezzo di futuro: riaprire il PalaMolza significa anche più sicurezza, ci saranno telecamere esterne. Sarà una forte rigenerazione per la città". L’impianto sarà nuovamente destinato al mattino, come lo ero anche prima della riqualificazione, all’attività delle scuole, mentre al pomeriggio sarà utilizzato per le attività delle società sportive, con una ‘vocazione’ per la pallamano e per le discipline rotellistiche come pattinaggio e hockey. Nelle prossime settimane verranno completate le finiture per rendere completamente fruibile la struttura. L’installazione della tribuna avverrà ad attività avviata, nel mese di ottobre. Gli interventi di riqualificazione hanno preso il via nell’autunno del 2020. Al primo stralcio di lavori con la demolizione e ricostruzione del padiglione B, del valore di 1,5 milioni di euro, è seguito lo stralcio in corso volto alla realizzazione delle finiture sportive per un valore complessivo di 875mila euro, che dovrà essere aggiornato al nuovo prezzario. In particolare, nel nuovo padiglione B è stata posata la pavimentazione sportiva del campo da pallamano e pallavolo, sono stati ristrutturati gli spogliatoi lungo la testata del fabbricato e i bagni del primo piano, rifatte le canalizzazioni dell’impianto di climatizzazione e le coibentazioni, installato un impianto solare termico, realizzato l’impianto di illuminazione con l’installazione di lampade a led ed effettuati interventi di adeguamento alle normative antincendio.

Intanto è in corso il bando (pubblicato online www.comune.modena.itargomentisport) per l’affidamento della gestione: società e associazioni sportive, enti di promozione sportiva e federazioni hanno tempo fino al 7 settembre per presentare la domanda. La convenzione biennale riguarda entrambi i padiglioni e prevede che l’assegnazione avvenga tendendo conto anche dell’esperienza nella gestione di impianti sportivi, delle capacità organizzative e della volontà di collaborare con altri soggetti del territorio.