"Mirandola polo archeologico. Entro fine anno avremo il Museo"

Il progetto ambizioso dell’assessore Marchi dopo i recenti ritrovamenti: "Vogliamo valorizzarli e presentare gli studi fatti ai cittadini. La sala Carabini può essere il luogo giusto per accoglierli".

"Mirandola polo archeologico. Entro fine anno avremo il Museo"
"Mirandola polo archeologico. Entro fine anno avremo il Museo"

Con la ricostruzione post sisma Mirandola sta ritrovando le sue radici. I recenti ritrovamenti legati ai lavori al Polo Culturale e al Municipio hanno suggerito all’amministrazione di avviare un ambizioso progetto, denominato "Mirandola Archeologica". Ce ne illustra le linee l’assessora alla Cultura Marina Marchi.

Assessora cosa è in concreto questo progetto?

"Mirandola Archeologica è un obiettivo che l’amministrazione intende portare avanti quest’anno a seguito degli scavi sia nel Polo culturale "Il Pico" sia nella Loggia Municipale. L’intento è valorizzare i siti archeologici e il materiale rinvenuto attraverso degli studi mirati e restituire così alla cittadinanza il significato di queste ricerche, anche con delle pubblicazioni".

Più nello specifico di cosa si tratta?

"Per quanto riguarda il cimitero rinvenuto nei pressi di San Francesco, nel cortile interno del Polo culturale ora è necessario procedere con degli studi mirati, innanzitutto antropologici, in merito ai resti umani dei ritrovamenti che sono avvenuti lì e procedere con uno studio dettagliato che sarà finalizzato ad una pubblicazione".

Dei ritrovamenti in Loggia si è parlato poco. Quali sorprese ci riservano?

"Per quanto riguarda la Loggia Municipale, il materiale di tutto lo scavo non è mai stato presentato ai cittadini. Il Memoria Festival di quest’anno potrebbe essere l’occasione giusta. E’ già stato affidato allo studioso di metalli Vincent Bernadet il restauro di un lotto di questi oggetti, con l’autorizzazione della Soprintendenza. E questo studio sui metalli verrà consegnato già nelle prossime settimane".

E il Museo?

"Questo nell’attesa che tutto il materiale cui accennavo possa poi confluire nel Museo Civico una volta che verrà riallestito all’interno del Castello, dove la riapertura della Sala Carabini potrebbe essere il luogo giusto per accogliere il museo civico cittadino. La sala potrebbe essere pronta entro la fine del 2024".

Alberto Greco