"No al porta a porta dei rifiuti. Meglio la raccolta tradizionale"

Maranello, l’assemblea di Fratelli d’Italia e liste civiche ha bocciato la soluzione de contenitori a domicilio.

"No al porta a porta dei rifiuti. Meglio la raccolta tradizionale"
"No al porta a porta dei rifiuti. Meglio la raccolta tradizionale"

‘Sì alla differenziata, no al ‘porta a porta’. Questa la sintesi dell’iniziativa pubblica voluta da Fratelli d’Italia e dalle liste civiche Evoluzione Maranello e Civica per Pozza che, con la partecipazione di Lega e Forza Italia, si è tenuta presso il Mabic. "Si ha necessità di un sistema di raccolta dei rifiuti che sia non solo ecologico ma anche pratico ed accessibile a tutti i cittadini", si è detto, anche sulla scorta della relazione di Giancarlo Caroli, già Presidente Sat, secondo le cui statistiche il precedente modello sarebbe più virtuoso rispetto al porta a porta. "La soluzione più sensata è tornare al sistema tradizionale attuando politiche informative ed educative volte a sensibilizzare e responsabilizzare la cittadinanza per ottenere il miglior risultato possibile", hanno convenuto i relatori. Tra questi Valentina Mazzacurati, Maria Sole Martucci e Barbara Goldoni, che hanno evidenziato le principali criticità del porta a porta nella mancata proporzionalità tra incombenze per il cittadino e diminuzione della Tari.