Ponte vecchio, si torna a lavorare. Ma le polemiche non finiscono

Iniziate le operazioni di messa in opera dei ponteggi sull’infrastruttura chiusa da quattro anni.

Ponte vecchio, si torna a lavorare. Ma le polemiche non finiscono
Ponte vecchio, si torna a lavorare. Ma le polemiche non finiscono

FINALE EMILIA

Nella nebbia fittissima dell’altra mattina, sul ponte vecchio di Finale Emilia sono iniziati i lavori di messa in opera dei ponteggi per l’esecuzione delle opere di consolidamento strutturale. Il ponte è chiuso al traffico da quattro anni esatti, e questo ha creato enormi difficoltà di collegamento con la cittadina, con un impatto anche sulle attività commerciali.

Sulle cause della prolungata chiusura, negli ultimi mesi sono volate accuse reciproche fra l’attuale sindaco di Finale Emilia, Claudio Poletti, e il suo precedessore Sandro Palazzi (Lega), accuse ribadite ieri in una nota del Partito democratico finalese: i ritardi – viene sottolineato infatti – sono dovuti "alla mancata attività amministrativa della precedente giunta di destra, viste le mancanti integrazioni progettuali che erano state richieste dalla Regione già nel febbraio 2021".

In ogni caso, il Partito democratico saluta con fiducia l’avvio dei lavori all’importante infrastruttura. "Confidiamo che il cantiere possa procedere senza interruzioni", scrive Lisa Poletti, segretario Partito democratico di Finale.

E Andrea Ratti, segretario di Massa, rimarca che "l’apertura del cantiere si aggiunge a un’ottima serie di interventi ordinari e straordinari che l’amministrazione comunale di Finale Emilia sta portando avanti, come la sostituzione dell’illuminazione pubblica o il ripristino delle coperture delle strutture che sono state danneggiate dalla grandine".

s.m.