Parma, riprodotti abiti storici per celebrare due importanti bicentenari

Nel 1821 a Parma fu fondato il corpo di Polizia Locale e cominciarono i lavori per il Teatro Regio per volontà della duchessa Maria Luigia: ricostruite le divise e l’abito della nobile

L'interno del Teatro Regio di Parma
L'interno del Teatro Regio di Parma

Parma, 26 maggio 2021 - Il corpo dei Vigili Urbani di Parma si appresta a celebrare il 17 giugno 2021 il bicentenario della fondazione del corpo della Polizia Locale della città emiliana. Ma il 1821 fu un’altra data da ricordare per Parma, perché iniziarono i lavori di costruzione del Teatro Regio, su volere dalla duchessa Maria Luigia.

Per ricordare queste ricorrenze, la Polizia Locale di Parma, il Teatro Regio e il Museo Glauco Lombardi hanno pensato di riprodurre fedelmente le divise storiche d’epoca, indossate dalle “Guardie di Buongoverno Comunale”, e l’abito indossato da Maria Luigia nel 1821. 

Un’accurata ricerca storica

A renderlo possibile è stata una approfondita ricerca storica nella quale sono stati visionati e analizzati i bozzetti delle divise e i campioni dei tessuti che furono approvati, oltre che agli inventari degli armadi di Maria Luigia, conservati presso il Museo Glauco Lombardi.

Sono stati coinvolti anche docenti, come la costumista Lorena Marin, che insegna storia del costume e dirige presso l’Accademia del Teatro Regio di Parma il corso di Alta Sartoria, e il Museo Glauco Lombardi, che oltre al materiale storico custodito nelle sue stanze ha messo a disposizione le conoscenze sulla foggia e sui ricami dell’abito indossato da Maria Luigia nel ritratto dipinto dal pittore di Parma Giovan Battista Callegari intorno al 1821.

Sono stati inoltre riprodotti fedelmente da Luca Dall’Alpi, docente al corso di Alta Sartoria del Teatro Regio anche i gioielli che la duchessa indossa nel ritratto: un collier corredato da un paio di orecchini pendenti e il collare del Gran Maestro dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio, oggi conservato in originale presso la basilica di Santa Maria della Steccata.