Aeroporti, crociere e Pums: "Colleghiamoci con l’alta velocità"

Confcommercio Ravenna and Fratelli d'Italia discussed various topics including airports, tourism, transportation, and concerns over city development. Confcommercio emphasized the need for a solid network between regional airports and support from the government. They also highlighted the importance of improving connections to the Porto Corsini cruise terminal and addressing the lack of efficient transportation between the city and the coast. Additionally, they expressed concerns about the proposed expansion of restricted traffic zones in the city center. Finally, they discussed the potential benefits of the Simplified Logistics Zone for Ravenna and the Emilia-Romagna region.

Aeroporti, crociere e Pums: "Colleghiamoci con l’alta velocità"
Aeroporti, crociere e Pums: "Colleghiamoci con l’alta velocità"

Aeroporto di Forlì e aeroporti della regione, il turismo e lo scalo croceristico di Porto Corsini, i collegamenti ferroviari e stradali di Ravenna e tra la città e lidi, le preoccupazioni per le previsioni del Pums del Comune, Zona logistica Semplificata. Sono alcuni dei temi affrontati nel corso dell’incontro tra Confcommercio Ravenna e Fratelli d’Italia. Per Confcommercio erano presenti il presidente Mauro Mambelli, il presidente di Federalberghi Raffaele Calisesi, il vicedirettore Confcommercio Paolo Giulianini e il direttore della comunicazione Antonio Ravaglioli. Per Fratelli d’Italia sono intervenuti la senatrice Marta Farolfi e il capogruppo in consiglio comunale Alberto Ferrero. Riguardo agli aeroporti, Confcommercio ha sottolineato la necessità di "lavorare politicamente per sviluppare una solida rete tra gli aeroporti della regione, in particolare tra quelli di Bologna, Rimini e Forlì mediante un percorso inevitabilmente legato ai finanziamenti della Regione agli scali aeroportuali. Occorre che anche l’aeroporto di Forlì sviluppi idonee rotte di incoming e per questo è opportuno che la Regione sostenga la gestione".

Ha poi definito lo scalo croceristico di Porto Corsini "un importante segmento turistico di cui hanno beneficiato gli imprenditori turistici della città e del mare. Ma occorre adeguare i collegamenti per poterlo rendere ancora più fruibile ed appetibile". L’associazione si è poi soffermata sulla "cronica assenza di collegamenti veloci e adeguati" tra città e lidi. Ha poi espresso preoccupazioni sulla "previsione di trasformare la città in una grande ‘Zona 30’ con l’estensione delle ZTL 0-24 in molte altre strade e vie del centro storico". Infine la Zona logistica Semplificata: "Una grande opportunità per Ravenna e l’Emilia-Romagna che darebbe forte impulso a tutta l’area".